Inflazione, Fornaro (LeU): “Aumentare salari e pensioni, rischio di esasperazione sociale”

ITALIA – I dati dell’Istat sull’inflazione all’8% devono far riflettere il governo. Queste le parole del capogruppo di Liberi e Uguali Federico Fornaro, riportate da AdnKronos. “Bene l’ulteriore intervento di ieri sulle bollette energetiche. Intervento utile ma non risolutivo, perché l’inflazione partita dai beni energetici, in particolare i carburanti, si è estesa ad altri settori, alimentare in testa. La cui crescita pesa sui bilanci e sui consumi delle famiglie”.

adv-185

“I 200 euro una tantum previsti serviranno a tamponare in una prima fase mentre occorre subito un provvedimento strutturale che aumenti gli stipendi e le pensioni, al fine di intervenire in soccorso delle fasce più deboli della popolazione, ma anche del ceto medio che vede impoverirsi sempre di più. Draghi, come ha annunciato incontri al più presto i sindacati e le parti sociali. Rischiamo una situazione esplosiva di contestazioni ed esasperazione sociale. Non c’è più tempo da perdere”.

adv-336