Sgombero Casa delle Donne, Locci: “Grave promettere di ridare a Non una di meno l’immobile occupato”
adv-73

ALESSANDRIA – “Gravissimo“. Inizia così l’attacco di Emanuele Locci al sindaco Giorgio Abonante e alla sua Giunta. Un attacco nato dopo che Non una di meno ha deciso di abbandonare la Casa delle donne accettando lo sgombero a condizioni di una pronta riassegnazione dello stabile allo stesso gruppo femminista. “Il Sindaco di Alessandria garantisce alle abusive dette Non una di meno attraverso un documento scritto di acquisire ed assegnare a loro l’immobile abusivo da cui sono state appena sgomberate. Mi ero illuso che fosse corretto ma in realtà Giorgio Abonante prende impegni che non gli competono e che non può mantenere“, spiega l’esponente di Fratelli d’Italia. Locci poi riporta in calce il fatto che “la legge attribuisce al Consiglio Comunale la competenza in materia di acquisti, alienazioni, permute e concessioni immobiliari“.