Parco Smistamento Alessandria, Pd attacca il M5S: “Non vogliamo elemosine ma risorse certe”

ALESSANDRIA – Sul parco smistamento di Alessandria si è consumato uno scontro tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Dopo la notizia dell’approvazione da parte del Senato dell’emendamento al Dl Aiuti Bis presentato dal gruppo pentastellato, il Pd provinciale ha attaccato l’ex alleato di governo: “Risale al governo gialloverde di Conte e Salvini la promessa dei “due milioni” per progettare il rilancio dello scalo merci di Alessandria. Ministro delle infrastrutture era il pentastellato Toninelli, viceministro il leghista Rixi”.

adv-11

“Da allora, quei due milioni, come quelli del signor Bonaventura nel “Corriere dei Piccoli”, sono stati sventolati a più riprese sotto il naso degli alessandrini. Ora si scopre, da una rappresentante dello stesso partito che all’epoca esprimeva il Ministro, che di quei soldi si sono perse le tracce e ci vuole un emendamento per rimetterli. Insomma, quattro anni di promesse per colpire il nulla. Vogliamo per la logistica e i trasporti del nostro territorio non “elemosine” ma risorse certe e nella misura necessaria a mettere in moto un processo di recupero e valorizzazione delle nostre aree, che comprenda anche le necessarie bonifiche”.