Linea Alessandria-Casale, Ravetti (Pd) sollecita la Regione: “Un’odissea, i cittadini meritano risposte”

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Il consigliere regionale del Partito Democratico Domenico Ravetti ha esortato la Regione Piemonte, in particolare l’assessore ai Trasporti Marco Gabusi, a intervenire rispetto ai “disagi che studenti, docenti e famiglie devono affrontare, quotidianamente, a causa dei gravi disservizi dei trasporti pubblici che hanno trasformato il normale spostamento casa – scuola da Alessandria a Casale Monferrato in una vera e propria odissea” ha rimarcato Ravetti.

“Agli innumerevoli problemi legati a soppressione di corse, ritardi e variazioni degli orari, nel 2021 si è aggiunta anche la soppressione del treno con partenza alle 07.05 da Alessandria e arrivo a Casale Monferrato alle 07.35, sostituito poi, a seguito delle proteste dei pendolari con autobus. Purtroppo, l’inizio dell’anno scolastico non solo non ha visto il ripristino della linea Alessandria – Casale Monferrato – Chivasso, ma nemmeno il mantenimento degli autobus sostitutivi. L’unica soluzione per i pendolari resta quella di utilizzare il trasporto ferroviario e le autolinee, con il raddoppio degli abbonamenti e conseguentemente dei costi. Una situazione assurda!”.

“Chiedo con forza delle risposte all’Assessore regionale ai trasporti. Non è possibile, infatti, che un capoluogo di provincia come Alessandria non abbia un collegamento con orari comodi per i pendolari con Casale Monferrato. Nonostante segnalazioni, proteste, denunce agli organi di informazione i problemi degli utenti del servizio continuano a essere ignorati. L’Assessore regionale ai trasporti deve spiegare ai cittadini perché le loro richieste siano rimaste inascoltate, perché non sia stato previsto anche per quest’anno scolastico l’utilizzo degli autobus sostitutivi o, in caso, la soluzione non fosse stata percorribile, perché non sia stata data la possibilità di utilizzare un solo abbonamento per servirsi di treno e autolinee. In Aula, la prossima settimana” ha concluso l’esponente dem – rivolgerò direttamente le domande all’Assessore. I cittadini della provincia di Alessandria meritano risposte e soluzioni. Per ora hanno ricevuto soltanto silenzio e un aumento di costi e problemi”.