A Valenza il Pd attacca Oddone sul centro vaccinale: “Amministrazione seria non deve essere pungolata”
adv-592

VALENZA – La prossima chiusura del centro vaccinale a Valenza alimenta nuove polemiche politiche. È il Partito Democratico a sollevare la questione, soddisfatto per l’annuncio del sindaco Maurizio Oddone, dopo oltre un mese di stallo. Il 31 luglio infatti, spiegano i consiglieri Pd, Marilena Griva, Davide Varona e Salvatore Dicarmelo, era scaduta la concessione in uso gratuito all’ASL della palestra della Scuola  “Sette Fratelli Cervi” per adibirla a Centro Vaccinale. Una scadenza a cui era seguito il “silenzio assoluto dell’Amministrazione con genitori e cittadini lasciati senza notizie se non quella di voci secondo cui gli alunni sarebbero stati trasferiti in altra struttura per svolgere attività fisica“.

Il Gruppo Consiliare di opposizione PD ha quindi presentato, il 22 settembre, un’ interrogazione da discutere nel prossimo consiglio comunale del 28 settembre. “Il 23 settembre però il sindaco, subito dopo avere ricevuto la nostra interrogazione, ha annunciato che il centro sarà chiuso a fine ottobre. Dopo quasi 3 mesi di letargo  si vede che la nostra interrogazione ha fatto da sveglia. Non possiamo che esserne  soddisfatti  anche se un’Amministrazione comunale non dovrebbe aver bisogno di essere pungolata per adempiere al proprio dovere di fornire alla comunità un’ adeguata comunicazione sui servizi a cui hanno tutti diritto“.