Medico del Pronto Soccorso di Novi in servizio anche se sospeso: Pd invoca chiarezza
adv-81

NOVI LIGURE – “Si faccia chiarezza”. Il gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Piemonte ha alzato la voce rispetto alla vicenda del medico che avrebbe prestato servizio al Pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo di Novi Ligure, nonostante risultasse sospeso dalla professione. “Chiederemo una comunicazione dell’assessore Luigi Icardi e presenteremo una richiesta di accesso agli atti per ottenere informazioni sulla gestione dei Pronto Soccorso in tutti i presidi ospedalieri della provincia di Alessandria” ha sottolineato il consigliere della nostra provincia Domenico Ravetti, insieme ai colleghi Domenico Rossi e Daniele Valle.

adv-94

“Peraltro, siamo ancora in attesa di ottenere risposta all’accesso agli atti presentato dal consigliere Ravetti sulla presenza di medici sui mezzi del 118. Una richiesta depositata a metà luglio e sollecitata poi a fine agosto. Bisogna fare chiarezza su tutti gli aspetti di queste vicende anomale, che dimostrano come il ricorso alle cooperative e ai “gettonisti” per tappare le falle della mancanza di personale nel settore dell’emergenza-urgenza non funzioni e debba essere rivisto”.