Impianto biogas a Valenza: Verdi Alessandria favorevoli ma dubbi su odori

VALENZA – Sulla questione dell’impianto di compostaggio con produzione di biogas a Valenza, in Strada alla Nuova Fornace interviene anche Europa Verde-Verdi Alessandria che si dichiara favorevole all’insediamento, seppur con alcuni punti da chiarire. “Questi impianti vanno nella direzione della trasformazione ecologica e del ciclo virtuoso dei rifiuti, sono sicuri per la salute ed eccellenti esempi di economia circolare“. “La programmazione degli interventi sul territorio è importante – ha spiegato Giulia Bovone, co-portavoce Provinciale – soprattutto per opere come queste, che hanno bisogno di rifiuti dai territori vicini per funzionare. Valenza, insieme ad Alessandria hanno un tasso di raccolta differenziata della frazione organica piuttosto basso rispetto ai comuni limitrofi. Valore che dovrà sicuramente essere incrementato per consentire all’impianto una buona resa“.

adv-748

Il progetto proposto da ‘Valenza Po Green Energy Società Agricola a R.L.’ ha tutte le caratteristiche necessarie per poter essere implementato, accogliendo anche le osservazioni effettuate in fase di conferenza dei servizi, con l’unica criticità dei possibili odori in alcuni momenti criticiha aggiunto Raoul Oliva, co-portavoce Provinciale”. “L’impianto utilizzerà per la produzione di biometano la frazione urbana dei rifiuti solidi urbani (FORSU) da un massimo di 100 km di distanza e, come osservato da Legambiente, vorremmo essere sicuri che, assieme agli stralci valenzani, tutto ciò bastasse ad alimentarlo”.

Non sono pregiudizialmente contrario a impianti di questo genere che vanno verso la realizzazione di una economia circolare, ma persistono dubbi sia per quanto riguarda la localizzazione, sia per quanto riguarda le compensazioni insufficienti e gli eventuali picchi di odori, inoltre il passaggio di mezzi pesanti inevitabilmente costringeranno la Provincia a fare investimenti viari importanti sulla direttrice Mirabello Valenza – ha concluso Gianluca Loreggia, sostenitore locale di Europa Verde-Verdi Alessandria. “L’elemento davvero preoccupante è la spaccatura politica in seno alla maggioranza, dove FdI partito locale espressione della maggioranza relativa a livello nazionale sconfessa il Sindaco leghista, ritenendo giustamente insufficienti le compensazioni. Di certo eventuali interventi di questa portata sul territorio comunale, senza una compattezza politica mi preoccupa non poco e denota anche la mancanza di programmazione e della gestione del territorio“.

Foto d’archivio