Da Roma quasi 1 milione di euro a Ovada per lavori alla rete fognaria danneggiata dalle alluvioni

OVADA – La Regione Piemonte ha approvato lo stanziamento di 965 mila euro di risorse statali per il ripristino di opere di collettamento o di depurazione delle acque, e a impianti di monitoraggio delle stesse, danneggiate nel corso di eventi alluvionali che hanno colpito la zona dell’Ovadese nel periodo 2019-2021.

“Tre importantissimi progetti per ripristinare la struttura acquedottistica oggi temporanea per la comunità di Ovada. Siamo molto soddisfatti, con questi tre interventi, tutto tornerà alla normalità” ha sottolineato l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati. Anche l’acquese Marco Protopapa, assessore regionale all’Agricoltura si dichiara soddisfatto: “Grazie a questi contributi statali, da tempo attesi, un’opportunità per ripristinare queste strutture danneggiate dalle avversità nel periodo 2019-2021 dove i nostri territori sono stati pesantemente colpiti“.

Nello specifico si tratta del ripristino dei collettori fognari nel Comune di Ovada, per una somma pari a 685mila euro, del rifacimento della stazione di pompaggio in località Ghiaie sul torrente Orba, sempre nel Comune di Ovada, per la cui realizzazione è previsto un costo di 220mila euro e infine interventi di ripristino o sostituzione di apparati elettrici o elettromeccanici del depuratore di Ovada, in località Campone, per i quali è prevista una somma di 60mila euro. Gli interventi saranno realizzati dal gestore dei servizi idrici “Gestione Acqua Spa” dell’Ato6 Alessandrino.