Telecamere al posto dei pilomat per far rispettare le ztl. Assessore Serra: “Obiettivo installarle entro fine estate”

ALESSANDRIA – L’amministrazione di Alessandria investirà circa 250 mila euro per l’installazione di varchi elettronici, telecamere in grado di riconoscere le targhe, negli snodi del centro cittadino oggi occupati dai pilomat. Lo ha sottolineato l’assessore ai Lavori Pubblici, Michelangelo Serra, durante la presentazione del piano triennale delle opere pubbliche.

“Sarà un progetto condiviso, al momento ci sono varie bozze e più soluzioni ancora sul tavolo. L’obiettivo è installarle entro la fine dell’estate, per poi procedere ai sei mesi di sperimentazione. Presidiare le zone a traffico limitato esistenti. Non vogliamo chiudere la città ma semplicemente far rispettare le norme che ora non sono rispettate, a causa della carenza di personale di Polizia Locale”. Potrebbero essere 12 le telecamere installate: “In corso Roma, via Dante, via Milano. Un portale col rilevamento della targa costa meno di un pilomat” ha precisato l’esponente della Giunta Abonante “in questo momento stiamo cercando un sistema di gestione efficace della cosiddetta white list, l’elenco di coloro che potranno accedere (residenti, mezzi di trasporto pubblico, persone con disabilità, ambulanze). Questo è il punto più delicato da risolvere: penso, ad esempio, a una persona con disabilità che non abita ad Alessandria e che avrebbe diritto di passare ma la targa della sua auto potrebbe non comparire nell’elenco e quindi rischiare di essere multato. In questo caso dovremo erogare delle esenzioni temporanee anche, ad esempio, per quei veicoli di chi accompagna una persona con disabilità. Sarà creato una sorta di call center”. 

“Strano che l’assessore parli di più soluzioni ancora sul tavolo ma, nel frattempo, già si conosce la cifra che si vuole impiegare. Vogliamo trasparenza” ha sottolineato il capogruppo di Forza Italia Davide Buzzi Langhi.

adv-933

“Con tutti i portatori di interesse discuteremo su orari e tempistiche, ad esempio riguardo i casi di piazza Santa Maria di Castello e via San Giacomo della Vittoria. Ne parleremo coi residenti, coi lavoratori all’interno della ztl e, infine, anche con una discussione pubblica aperta a tutti” ha precisato Serra “oltre a piccole modifiche sulle ztl. Ripeto, grazie ai varchi riusciremo a far rispettare gli accessi. Chi non è autorizzato a entrare sarà sanzionato. Il nostro obiettivo non è stravolgere il traffico ma intervenire puntualmente. Serve arrivare a un compromesso che vada bene a tutti, facendo la cosa giusta senza soluzioni avveniristiche e indigeribili. Valuteremo, sempre nel processo di confronto coi portatori di interesse, anche un eventuale ampliamento degli orari e delle stesse ztl”.