In un momento importante e in risposta all’indignazione e alla solidarietà cresciute negli Stati Uniti contro la brutalità della polizia e il razzismo sistemico, Tom Morello (musicista e attivista nonché vincitore di un Grammy Award), ha riunito i suoi amici e compagni Dan Reynold, leader degli Imagine Dragons, The Bloody Beetroots (produttore) e Shea Diamond (artista e attivista) per un progetto speciale. Il risultato è “Stand Up”, una riflessione sulla differenza tra le persone unite contro il razzismo in questo momento. Il brano è stato coscritto da Morello, Reynolds, Diamond, The Bloody Beetroots, Justin Tranter e Eren Cannata.

Tutti e quattro gli artisti coinvolti doneranno il ricavato del brano alle seguenti associazioni:  NAACP, Know Your Rights Camp, Southern Poverty Law Center, e  Marsha P. Johnson Institute, di cui Morello ha detto “Stanno facendo un grande lavoro per combattere il razzismo, l’ingiustizia e la brutalità della polizia”. La casa discografica KIDinaKORNER / Interscope, che pubblica il singolo, donerà inoltre una cifra pari a quello che gli artisti guadagneranno dagli stream del brano per un periodo di 3 anni.

Parlando della nascita di questa canzone, Morello ha detto:  “Sono cresciuto nella minuscola città bianca e conservatrice di Libertyville, nell’Illinois. Quando ero un bambino, qualcuno aveva appeso un cappio nel garage della mia famiglia, c’erano occasionali telefonate con insulti. Il 6 giugno di quest’anno, c’è stata una manifestazione Black Lives Matter e una marcia in quella stessa città che ha attirato oltre 1.000 persone.  Sembra che i tempi stiano cambiando. Sono stato così ispirato quella notte, ho raggiunto Dan di Imagine Dragons. The Bloody Beetroots ed io avevamo preparato una traccia e nel giro di 24 ore Dan aveva rispedito un brano completa. Abbiamo messo in pista Shea Diamond, una donna transgender nera con una lunga storia di attivismo, e la coalizione è stata completata “

adv-355