AngelHeaded Hipster: The Songs Of Marc Bolan and T.Rex

Uscirà il 4 settembre uno straordinario album tributo a uno dei più grandi artisti britannici di tutti i tempi, Marc Bolan, da sempre citato come una delle maggiori influenze da alcuni dei più grandi nomi della musica da, David Bowie a Johnny Marr. L’epoca d’oro di Bolan risale tra la fine degli anni Sessanta ed i Settanta, quando era l’artista più venduto dopo i Beatles, oltre ad essere star del cinema e la scintilla dietro la scena Glam Rock. Morì nel 1977 a soli 29 anni, dopo un incidente d’auto a Barnes, Londra, ma la sua reputazione negli anni è solo cresciuta. Nell’anno in cui Marc sarà inserito nella Rock n Roll Hall Of Fame e a 50 anni dal primo singolo e album dei T.Rex, illustri fan si sono riuniti per rendergli omaggio e per sostenere il suo posto tra i grandi della musica.

adv-801

Per “AngelHeaded Hipster”, grandi star tra cui Elton John, U2, Joan Jett, Nick Cave, Peaches e Marc Almond hanno reinterpretato e rivisitato alcuni dei suoi più grandi brani tra cui Jeepster, Bang A Gong (Get It On) e Ride A White Swan. Marc Bolan è stato molte cose – un trovatore del folk pop, il metal guru del Glam Rock, una pop star che splendeva come poche altre, un brillante chitarrista, il 20th Century Boy, una icona di stile e un poeta.  Per qualcuno, la sua immagine abbagliante ha messo in ombra la sua eredità musicale, ma con “AngelHeaded Hipster”, oggi viene giustamente celebrato nel tempo come scrittore e compositore.

L’album è stato realizzato sotto la direzione di Hal Willner, un veterano con la fama di saper creare l’alchimia con i diversi artisti con cui ha collaborato, che purtroppo ci ha lasciato il 7 aprile colpito da COVID-19, una scomparsa che ha generato dietro di sé una serie infinita di affettuosi omaggi da parte di tutti coloro che hanno lavorato con lui e lo hanno conosciuto. È stato il produttore degli sketch musicali del Saturday Night Live per diversi decenni e ha prodotto album per artisti come Marianne Faithfull, Lou Reed, Bill Frisell, Lucinda Williams, Allen Ginsberg, William S. Burroughs, tra gli altri.

adv-474

“Mi sono immerso in questo artista ascoltando tutto, parlando con gli esperti e i fan di Bolan, facendo ricerche su recensioni e interviste. Ho scoperto che di Bolan non si parla quasi mai come “compositore”. Si è detto di lui come fosse un grande rocker, di quanto fosse innovativo, di come David Bowie prendesse la sua essenza e Bolan fosse nella sua ombra… Ma io l’ho messo nello stesso pantheon degli altri compositori che ho esplorato in precedenza. Così, il concetto dell’album è diventato quello di mostrare il Bolan come compositore, con il nostro tipico cast di artisti provenienti da mondi diversi che raramente si vedono nello stesso posto.”

Marc Bolan è morto troppo giovane, ma la sua musica continua a vivere, il suo posto nella Rock n Roll Hall Of Fame è certo e ‘AngelHeaded Hipster’ dimostra che la sua straordinaria eredità vive attraverso i musicisti che lo hanno seguito.

AngelHeaded Hipster: The Songs Of Marc Bolan and T.Rex Tracklist:
Children Of The Revolution – Kesha

Cosmic Dancer – Nick Cave

Jeepster – Joan Jett

Scenescof – Devendra Banhart

Life’s A Gas – Lucinda Williams

Solid Gold, Easy Action – Peaches

Dawn Storm – Børns

Hippy Gumbo – Beth Orton

I Love To Boogie – King Khan

Beltane Walk – Gaby Moreno

Bang A Gong (Get It On) – U2 feat. Elton John

Diamond Meadows – John Cameron Mitchell

Ballrooms Of Mars – Emily Haines

Main Man – Father John Misty

Rock On – Perry Farrell

The Street and Babe Shadow – Elysian Fields

The Leopards – Gavin Friday

Metal Guru – Nena

Teenage Dream – Marc Almond

Organ Blues – Helga Davis

Planet Queen – Todd Rundgren

Great Horse – Jessie Harris

Mambo Sun – Sean Lennon and Charlotte Kemp Muhl

Pilgrim’s Tale – Victoria Williams with Julian Lennon

Bang A Gong (Get It On) Reprise – David Johansen