Monforte d’Alba – Con Mario Biondi si completa il cartellone dell’edizione 2019 di Monfortinjazz. Torna per la terza volta nella “sua” Monforte d’Alba, unica presenza italiana di un cartellone straordinario e internazionale, Mario Biondi, che chiuderà la quarantaduesima edizione di Monfortinjazz sabato 3 agosto. Una carriera impressionante: dodici dischi di platino, tre dischi d’oro, due partecipazioni a San Remo, tournée internazionali e infiniti concerti sold out. Collaborazioni artistiche con artisti come Ray Charles, Pino Daniele, gli Incognito, Renato Zero, Marcella Bella, Chaka Kahn, Al Jarreau, i Pooh, Earth Wind & Fire, Claudio Baglioni, ed infine, ultimo ma non ultimo: Burt Bacharach che per lui ha appositamente scritto Something that was beautiful.

È una delle più belle voci maschili a livello internazionale e con l’ultimo album di inediti, Brasil, ha stupito tutti con un nuovo sound che si discosta dal jazz-soul delle origini: un vero e proprio viaggio nelle sfaccettature della musica brasiliana, con il feeling, l’eleganza e il groove della sua musica, che getta un ponte tra Memphis e Sudamerica, senza rinunciare a un pizzico di italianità. Il crooner catanese porterà all’Auditorium Jorszowski la sua voce profonda, calda e pastosa, ma anche la sua presenza scenica, la sua gigantesca carica comunicativa che esalta doti quasi attoriali per un concerto atteso, e imperdibile.

Per brindare all’estate al termine del concerto e della quarantaduesima edizione di Monfortinjazz, la tradizionale degustazione di Barolo offerta dai produttori di Monforte d’Alba.

adv-226

Il cartellone di Monfortinjazz 2019: Marcus Miller (martedì 9 luglio), Graham Nash (sabato 12 luglio), Calexico And Iron&Wine (venerdì 26 luglio), Xavier Rudd (domenica 28 luglio), Mario Biondi (sabato 3 agosto).

 

adv-21