La PFM porta in tour La Buona Novella di Fabrizio De André

Per il 50ennale dalla prima pubblicazione deLa Buona Novellache vedeva PFM in studio di registrazione con Fabrizio De André, la band torna a suonare dal vivo la grande opera sui Vangeli Apocrifi. Il tour dal titolo “La Buona Novella e successi PFM” prevede al momento solo  5 date. I brani sono stati riarrangiati da PFM, che ha aggiunto alla versione originale parti musicali inedite per esaltare la poesia di Faber in una vera Opera Rock. La seconda parte del concerto sarà dedicata ai i più grandi successi del vastissimo repertorio di PFM.

Il tour “La Buona Novella e successi PFM” vede sul palco questa formazione: Franz Di Cioccio (voce e batteria), Patrick Djivas (basso), Lucio Fabbri (violino e chitarra acustica), Marco Sfogli (chitarra elettrica), Alessandro Scaglione (tastiere), Alberto Bravin (voce, tastiere, chitarra), Eugenio Mori (batteria e percussioni).

adv-767

Queste le date del tour

lunedì 26 luglio – UDINE, Piazzale Castello

adv-226

domenica 1 agosto – RECCO, Lungomare Bettolo

lunedì 16 agosto – MARTINA FRANCA, Atrio Ateneo Bruni

martedì 17 agosto – LECCE, Piazza Libertini

mercoledì 1 settembre – PRATO, Piazza Duomo

Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” tra i 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards UK. Nel 2019 ha partecipato – per la terza volta – alla “CRUISE TO THE EDGE”, la famosa crociera prog-rock americana, capitanata dagli YES (fino ad oggi unico artista italiano che ha partecipato all’evento). Ha poi fatto tappa in UK, per approdare poi alla prima parte del fortunatissimo tour “PFM CANTA DE ANDRE’ ANNIVERSARY”. Sempre nel 2019 ha ricevuto anche diversi premi e riconoscimenti tra cui il Premio Nazionale Franco Enriquez, il Premio Miglior Tour (Rock targato Italia), il Premio Pierangelo Bertoli “ITALIA D’ORO” e infine la rivista inglese “PROG UK” nomina Franz Di Cioccio tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo” (unico musicista del mondo latino).