Sweet Home Pistoia: il racconto di 40 anni di Pistoia Blues in un libro

A quarantadue anni dalla prima edizione del festival Pistoia Blues, l’Associazione Blues In pubblica Sweet Home Pistoia, un libro (formato 167 x 240 – pagine 190 – prezzo € 25) per raccontare questa avventura nel mondo del blues e non solo.  Nel 1980 nasceva il Pistoia Blues, una manifestazione che ha pochi eguali anche a livello internazionale. Il libro è il racconto di questa avventura che, attraverso quattro decenni, ha riempito di musica di qualità e pubblico entusiasta la città di Pistoia. Immagini, storie, articoli, dati, aneddoti e ricordi formano il volume arricchito, inoltre, da dichiarazioni e testimonianze di artisti e giornalisti, raccolte appositamente per l’occasione.

adv-652

Sweet Home Pistoia è un’opera collettiva che nasce dal desiderio del Comune di Pistoia e dall’Associazione Blues In di documentare i primi quarant’anni del festival.  L’Associazione Blues In opera da oltre trentacinque anni nel settore della progettazione, organizzazione e realizzazione di eventi musicali, con una forte specializzazione in festival di rilievo nazionale e internazionale. Come ricorda Alessandro Tomasi,  Sindaco del Comune di Pistoia, “il legame tra il Festival Blues e Pistoia è indissolubile. È una manifestazione che per decenni ha avuto il potere di trasformare una città intera.  Giovanni Tafuro, Direttore artistico e organizzatore di Pistoia Blues, descrive così questi 40 anni: “Volti, suoni, incontri, storie di artisti, collaboratori, amici, amministratori e spettatori. Un’avventura che ha attraversato la mia vita, e che mi auguro possa continuare ancora a lungo”