E’ uscito il nono album solista di Mark Knopfler

E’ uscito il nono album solista di Mark Knopfler,  “Down The Road Wherever’ e include 14 nuove ed eleganti canzoni di Knopfler ispirate a molti temi e momenti differenti, compresi gli albori della sua carriera a Deptford con i Dire Straits, un tifoso di calcio girovago perso in un’altra città, le pulsioni di un musicista che torna verso casa facendo autostop in mezzo alla neve e un uomo a corto di tempo nel ristorante trasandato del posto. Mark ha uno sguardo poetico nel rappresentare i dettagli che pervadono le canzoni con la sua psicogeografia unica – ‘Where the Delta meets the Tyne’– e il suo timbro caldo con accento del Tyneside, insieme alla sua chitarra melodica e veloce, lasciano senza fiato come sempre. Knopfler ha riunito lo stesso gruppo di musicisti di punta con cui ha lavorato negli ultimi anni (con un paio di volti nuovi).  Come sempre li incoraggia a lasciare la propria firma sui pezzi, senza però interferire con l’essenza della canzone.

‘Down The Road Wherever’ è stato prodotto da Knopfler e Guy Fletcher, ed è stato registrato presso i British Grove Studios di London. La band include Mark Knopfler alle chitarre, Jim Cox e Guy Fletcher alle tastiere, Nigel Hitchcock al sassofono, Tom Walsh alla tromba, John McCusker al violino, Mike McGoldrick al flauto e al flauto celtico, Glenn Worf al basso, Ian ‘Ianto’ Thomas alla batteria e Danny Cummings alle percussioni. Anche Richard Bennett e Robbie McIntosh hanno contributo alla chitarra e Trevor Mires al trombone. Imelda May, Kris Drever, Lance Ellington, Beverley Skeete e Katie Kissoon ai cori di sottofondo. Tutte le canzoni sono state scritte da Mark Knopfler tranne ‘Just A Boy Away From Home’, scritta in collaborazione con Rodgers e Hammerstein, poiché la canzone riprende una parte di ‘You’ll Never Walk Alone’ per raccontare la storia di un tifoso del Liverpool che vaga solo per la strade vuote di Newcastle dopo mezzanotte.