SERRAVALLE SCRIVIA – Mondo Convenienza, azienda che in Italia detiene la più ampia fetta del mercato dell’arredamento, apre a Serravalle Scrivia in provincia di Alessandria un punto vendita tutto nuovo. A metà strada tra Alessandria e il capoluogo ligure oggi, la località dalla forte tradizione marinara, è uno dei maggiori distretti commerciali d’Italia. Mondo Convenienza, realtà in ascesa che con Serravalle tocca quota 37 punti vendita sparsi tra Lazio, Toscana, Abruzzo, Veneto, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Puglia, Sicilia, Campania e Sardegna, non può non esserci. Sono i numeri a confermare questa leadership. Nel 2014 il “valore della produzione” è stato di 713 milioni di euro, nel 2015 di 872 milioni. L’anno scorso il fatturato ha superato il miliardo, con un incremento del 14,8% sul 2015 e del 40,5% sul 2014.

Giovedì 15 giugno alle 10  si terrà l’apertura ufficiale del nuovo store di Serravalle Scrivia. Un’area di 3mila e 346 metri quadri, centinaia di stand espositivi tra cucine, soggiorni, camere, camerette, bagni e divani. Il reparto cui è destinato più spazio è quello delle cucine, esposte in oltre mille metri quadri in diverse varianti compositive, in linea con le mode e gli stili del momento. Per progettare il nuovo punto vendita, la suggestione del pool di creativi e architetti di Mondo Convenienza si è concentrata sulla doppia anima di Serravalle Scrivia. Da una parte c’è Alessandria e il suo richiamo alla collina, ad ambienti caldi e rustici, dall’altra c’è Genova, il suo mare e gli ambienti coastal. Continua dopo il banner

adv-926

Ma l’esperienza nello store soddisfa ogni gusto e contempla proposte per tutti gli stili più in uso. Una vasta selezione di immagini raccolgono l’attenzione del visitatore, portando nello spazio espositivo i luoghi che caratterizzano il territorio e lo rendono unico, vere e proprie finestre sullo spazio che circonda il punto vendita. Il territorio è richiamato anche dall’ardesia, simbolo produttivo della Liguria di Levante, dalle lavorazioni tessili in macramè, inserite tra gli oggetti d’arredo, e dalle lavorazioni artigianali tipiche della zona.

«L’apertura di Serravalle rientra nel progetto complessivo che coinvolge un territorio in cui crediamo fortemente e che ci riserva già grandi soddisfazioni», dicono i responsabili aziendali. «L’investimento non si fermerà qui – annunciano – e punterà con forza verso Genova». Per prima cosa è stato realizzato in città un nuovissimo magazzino, ristrutturando, secondo tutti i dettami architettonici originari, un edificio industriale della Fonderia anni Venti. «Contribuiamo a preservare e raccontare la storia del nostro Paese, tutelandone il patrimonio artistico, culturale e architettonico con la consapevolezza di avere la responsabilità, oltre che della nostra crescita aziendale, dell’interesse delle comunità che ci accolgono», è questo l’impegno di Mondo Convenienza. «Sono i valori su cui fonda l’aziendalealtà, rispetto e spirito d’iniziativa – a indicarci la direzione per impegnarci nella promozione di una nuova etica laica che generi un cambiamento positivo per tutti».

Tanto per entrare in confidenza, la “capitale” della Liguria ospiterà una serie di eventi e iniziative che trasformeranno l’apertura di Serravalle Scrivia in una vera festa. Sino al 14 giugno Mondo Convenienza porterà in piazza De Ferrari, nel cuore di Genova, “Pizza in Piazza”. Mentre in un corner allestito appositamente sarà possibile divertirsi tra calcio e gadget per tutti e si potrà assaggiare la vera pizza napoletana, preparata sul posto dai maestri pizzaioli provenienti dal capoluogo campano.

Dal 6 all’8 giugno Mondo Convenienza ha promosso il proprio arrivo con l’installazione di un parco giochi gonfiabile “griffato” in via al Porto Antico. Un apprezzato gesto di accoglienza da parte di Genova, che le ha messo a disposizione una centralissima area pedonale. E dal 9 all’11 giugno Mondo Convenienza partecipa alla “Festa dello Sport”. Porto Antico si trasformerà in un piccolo villaggio olimpico, persone di ogni età, sesso, abilità e nazionalità potranno vivere i valori più autentici dello sport in nome del motto “Play the game”: scarpe comode e un’ottantina di discipline sportive tra cui scegliere la propria. Lo scorso anno parteciparono 100mila persone.