Junior: arriva il primo stop. Latina rimonta in volata
adv-434

CASALE – Si ferma a quota dieci la striscia di vittorie consecutive della Novipiù Junior Casale, sconfitta per la prima volta in campionato. Alla fine è stata Benacquista Latina a interrompere il dominio rossoblu in questa prima parte di campionato. I laziali si sono imposti 89-83 al PalaFerraris, centrando una entusiasmante rimonta negli ultimi minuti di gioco con la Junior in vantaggio di dieci punti a sei minuti dalla fine. Alla squadra di coach Ramondino non sono bastati ben quattro giocatori in doppia cifra: Tomassini a 14, Blizzard a 16, Martinoni a 16 e Severini a 11.

“Complimenti a Latina che ha vinto con pieno merito perchè è riuscita ad imporre il proprio gioco” ha detto a fine gara coach Marco Ramondino “La nostra è stata un partita di scarsa energia, attenzione ai dettagli, e tutto questo si è concretizzato negli 89 punti subiti e nei tanti canestri facili per Latina che ha fatto le scelte giuste. Eravamo senza energie fisiche e mentali al termine di una settimana sportivamente travagliata. Latina ha messo in evidenza tutti i nostri difetti di oggi: rispetto a come abbiamo preparato la partita mi ha deluso tutto, abbiamo accettato il loro gioco”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

adv-233

Tomassini e Hairston spaccano la partita, mentre la Novipiù cerca di imprimere fin da subito il proprio ritmo difensivo: Martinoni e Marcius salgono in cattedra e firmano il 6-2. Raymond realizza entrambi i tiri a disposizione e Latina prova a premere sull’acceleratore: Martinoni e Saccaggi si rispondono a vicenda (10-9) con i rossoblu che stringono ulteriormente le maglie della difesa. Marcius mostra i muscoli sotto le plance ma Laganà è chirurgico dalla linea della carità: il ritmo è alle stelle e Tomassini insacca dai 6.75 metri (15-17) mentre coach Ramondino chiama il primo time out della partita. Hairston dà la carica ai suoi, ma dall’altra parte ci sono Severini e Blizzard che continuano ad infiammare la retina rossoblu e il primo quarto termina 19-21.

E’ un assolo rossoblu l’inizio del secondo quarto, con la tripla di Valentini, i sei punti consecutivi di Sanders (28-21) e una difesa aggressiva, che obbligano coach Gramenzi a richiamare prontamente i suoi in panchina. Al rientro è Allodi il primo ad andare a segno per la formazione laziale, mentre Blizzard non è da meno; Latina vuole recuperare il gap di svantaggio che si è creato (33-28) e Tavernelli risponde presente dalla lunetta. I rossoblu non ci stanno e continuano a far muovere la retina con Tomassini e Severini ma nell’altra metà campo è la tripla di Laganà a sancire il 39-33; il botta e risposta tra Raymond e Severini tiene accesa la sfida nonostante i rossoblu siano in un momento di difficoltà. Latina non riesce ad approfittare di questo momento e ci pensano ancora una volta Severini e Blizzard ad allungare nuovamente il vantaggio della Novipiù che va all’intervallo sul 45-39.

Latina inizia il terzo quarto con il coltello tra i denti e i canestri di Hairston, dall’altra parte, tuttavia, la Novipiù non è da meno e regge l’urto con Martinoni e Marcius (51-43). Casale prova ad alzare ulteriormente il muro in difesa ma Hairston sembra implacabile: la formazione ospite torna a farsi sotto e Martinoni si carica i suoi sulle spalle (56-50) con Tomassini che risponde presente dalla lunga distanza. Ancora la Benacquista con Pastore, dall’altra parte ci pensa Sanders a portare punti ai suoi mentre Marcius vola a rimbalzo e Valentini è glaciale dall’arco: 64-55. Cattapan realizza dalla lunetta mentre Raymond chiude il quarto 68-62.

Hairston e Blizzard inaugurano l’ultimo periodo con la Novipiù che vuole subito premere sull’acceleratore con Tomassini: Laganà porta punti ai suoi dalla lunetta e con Cattapan che mostra i muscoli sotto le plance, la Novipiù si mantiene sul 76-66. I laziali provano a scuotersi con la tripla di Raymond e il canestro di Tavernelli, con la Novipiù che appare in difficoltà: coach Ramondino richiama i suoi per schiarire le idee ma al rientro è ancora Raymond a impattare sul 76-76. Blizzard sale in cattedra e Marcius realizza solo un libero (81-81): la Novipiù difende e rimette la testa avanti con Blizzard, ma è ancora Hairston a impattare. Tavernelli va a segno a 27” dal termine (83-85) e coach Ramondino chiama timeo out: il tiro di Blizzard si ferma sul primo ferro e Tavernelli e Raymond la chiudono dalla lunetta sull’83-89.