VOGHERA – Nel girone Ovest del campionato di Serie A2, la Bertram Derthona vince 85-64 nel match al PalaOltrepò contro Givova Scafati. Una prova matura e convincente dei leoni, capaci di conquistare i primi due punti della stagione, proprio in occasione dell’esordio in panchina del nuovo coach Marco Ramondino.

Il nuovo tecnico sceglie dall’inizio due garanzie, Tuoyo e Knowles, assistiti da Gergati, Spizzichini, impiegato da lungo, e Alibegovic. Avvio molto compassato con tanti errori, e altrettanti rimbalzi difensivi, per entrambe le compagini. Al minuto 5 e 40 buonissima percussione di Gergati, Tomassini commette fallo su Tuoyo e coach Calvani chiama il time out prima dei due tiri liberi, ma Tuoyo ne infila solo uno. Entra poi Blizzard al posto di Spizzichini, giocatore ex Casale che Ramondino conosce bene. Al minuto 8’, si alza il grido “forza leoni” alla tripla perfetta di Blizzard. Il primo quarto termina sul 23 a 16 per il Bertram Derthona. Scafati si affida alla forza di Goodwin ed all’estro di Rossato, 6 punti per il numero 18 nel primo quarto, ma curiosamente gli ospiti non tentano mai la soluzione da tre punti. Ramondino, sempre in piedi a bordocampo, sfrutta ogni tiro libero per chiamare uno ad uno i suoi e dare indicazioni.

Nel secondo quarto l’inserimento di Ammannato, spina nel fianco per i leoni, dona più vivacità alla manovra della Givova, ma la lucidità di Knowles e Alibegovic nel capitalizzare i tiri da tre punti consente alla Bertram di tenere a debita distanza i gialloblu. Poi però la qualità di Scafati emerge all’improvviso: gli ospiti ricuciono il gap a -1, tanto da spingere Ramondino a sfruttare la carta di capitan Garri al posto di Tuoyo. Contromisura necessaria da prendere per il neo coach del Derthona, per contenere il numero 12 di Scafati capace di segnare 10 punti nel secondo quarto col 100% di realizzazione. Derthona avanti 38 a 37 all’intervallo.

adv-507

Nel terzo quarto arriva la crisi di Scafati che dopo aver trovato il momentaneo pareggio sul 41 a 41, non segna più alcun punto, sbagliando peraltro con Rossato uno su due tiri liberi. Ne approfitta la Bertram: dall’arco colpiscono Tuoyo e Blizzard, si scatenano anche Alibegovic e Knowles. Possesso Bertam a 2 minuti dalla fine, sul 53 a 42: sbaglia ancora dalla lunetta Italiano, coach Calvani inserisce nuovamente Ammannato e Romeo per invertire un trend totalmente a favore dei leoni. Ma la Givova non reagisce, rimanendo in balia dei padroni di casa: 60 a 42 per la Bertam all’inizio dell’ultimo e decisivo quarto.

Il Derthona chiude i conti nell’ultimo quarto: le prestazioni con la P maiuscola di Knowles, Gergati e Blizzard rendono il tutto più semplice. Reazione troppo timida della nervosissima Scafati, colpita al cuore dalla Bertam nel terzo quarto: esempio lampante, il quinto fallo di Italiano.

Finale 85 a 64 per il Bertram: note di merito a Gergati (6 assist), Knowles (20 punti) e Blizzard (15 punti) oltre allo stoico Spizzichini, più di mezz’ora in campo e sei tiri liberi messi a segno nonostante la vistosa fasciatura alla mano. Si sente già sulla squadra, e su diversi giocatori, l’effetto Ramondino.

adv-69