junior casale

TREVIGLIO – Sconfitta esterna per la Novipiù Junior Casale, battuta 70-67 dalla Remer Treviglio. La squadra di coach Ferrari ha chiuso il primo quarto in vantaggio 26-15, poi i padroni di casa hanno ricucito il gap ma i rossoblu sono comunque riusciti a restare in vantaggio fino al termine del terzo quarto. Poi negli ultimi dieci minuti Treviglio compie il sorpasso, firmato da Nikolic. La gara continua punto a punto: Denegri e Tinsley non riescono a centrare il bersaglio grosso e alla fine vince Treviglio. In casa rossoblu sono stati tre i giocatori in doppia cifra: Tinsley 18, Martinoni 15, Pinkins 15.

“Immaginavo di venir qua e di giocare contro una squadra intensa che nei momenti difficili avrebbe fatto anche qualcosa di estremo” ha detto alla fine coach Mattia Ferrari “Non sono arrabbiato ma dispiaciuto perchè avremmo meritato di vincere ma non siamo stati bravi quando eravamo avanti a governare le cose e questo mi rammarica. Ho visto passi in avanti se penso alla globalità. L’abbiamo persa per episodi e per alcuni limiti strutturali e mentali, vuoi per la mancanza di qualcuno che nei minuti finali sappia prendere in mano la situazione e questa è una mia responsabilità. Devo spiegare la differenza tra correre e fare in fretta e capire il momento e prendere fiato. Vincere in trasferta in un campionato equilibrato come questo è molto importante, noi per diverse volte abbiamo avuto questa possibilità e quindi dispiace ancora di più”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior Casale

Denegri e Pecchia aprono la partita con le due squadre che si chiudono fin da subito in difesa: Roberts e Martinoni si rispondono dall’arco per il 5-7 mentre la Junior vuole provare a spingere fin da subito sull’acceleratore. Tinsley trova il canestro dall’area e Martinoni non ci pensa due volte dai 6.75 metri: la Remer trova punti con Caroti, ma Denegri gela tutti con la tripla del 7-15. Il ritmo si alza e la Novipiù stringe le maglie della difesa e al nuovo canestro di Tinsley coach Vertemati richiama i suoi in panchina; le maglie rossoblu svettano a rimbalzo difensivo e anche Cattapan s’iscrive a referto con un canestro dalla media. Nikolic prova a scuotere i suoi con un gioco da tre punti (12-21) e Frassineti lo segue a ruota, ma i rossoblu non ci stanno e Pinkins arma il braccio dall’arco: Treviglio difende duro, ma è Tinsley a chiudere il quarto 15-26.

Taflaj e Palumbo danno il via al secondo periodo, mentre per la Novipiù è Pinkins il primo ad andare a segno (2/2 dalla lunetta): D’Almeida accorcia ulteriormente (22-28) e Treviglio ora alza l’intensità. La Remer trova altri punti dalla linea della carità mentre anche Tinsley vince un viaggio in lunetta (2/2); Denegri realizza il 27-31 ma Pecchia non sbaglia a gioco fermo mentre il ferro sputa fuori il tiro di Tinsley. Pinkins vola a rimbalzo mentre gli animi si scaldano e Martinoni e Pecchia muovono le rispettive retine: ancora Martinoni per il 31-34, con Frassineti che realizza solo uno dei tiri a disposizione. La Novipiù torna ad incrementare il suo vantaggio con la tripla di Musso, ma i padroni di casa rispondono ancora con un canestro dalla media distanza; Pinkins è chirurgico dalla lunetta (34-39) e Pecchia risponde subito a dovere mentre Nikolic impatta con la tripla del 39-39. Treviglio non cede di un solo centimetro e Roberts infiamma i suoi con una schiacciata in contropiede che vale il primo sorpasso della formazione di casa (41-39) e porta coach Ferrari al timeout: al rientro è Martinoni ad impattare nuovamente a cronometro fermo mentre Tinsley trova il fondo della retina dalla media e Borra non riesce a sfruttare appieno i due viaggi consecutivi in lunetta (1/4). I rossoblu trovano un’importante gioco da tre punti con Tinsley e le due squadre vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 42-46.

I canestri di Musso e Martinoni inaugurano il terzo periodo e quando anche Pinkins trova la retina, coach Vertemati ricorre subito al timeout: al rientro i rossoblu mantengono il controllo in fase difensiva e in attacco è Capitan Martinoni a siglare i liberi che valgono il 42-54. La Remer trova i primi punti del quarto per mano di Caroti e Pecchia, poi la Novipiù entra in un momento di difficoltà nel trovare il canestro e Treviglio prova ad approfittarne (47-54); i rossoblu riescono a stringersi in difesa ma continuano a non riuscire ad andare a segno e Caroti sigla la tripla del 50-54 con coach Ferrari che chiama i suoi in panchina. E’ Pinkins a sbloccare la situazione offensiva dei suoi che chiudono il quarto in vantaggio 52-56.

L’ultimo periodo prende il via con i canestri di Frassineti e Valentini, mentre anche Battistini e Nikolic si rispondono a vicenda: il ritmo è sempre più alto così come gli errori al tiro, ma Nikolic ha armato il braccio e va a segno per il sorpasso della Remer (61-60). Coach Ferrari chiama timeout e al rientro Pinkins trova una canestro fondamentale per la Junior, ma Roberts non è da meno dall’altra parte: la possibile tripla di Martinoni ruota sul ferro e viene sputata fuori, ma ci pensa Valentini a trovare il fondo della retina dall’area (63-64). Casale prova ad alzare ulteriormente il muro difensivo e Tinsley va a segno dalla lunetta (1/2) mentre dall’altra parte del campo Roberts non si fa scappare la tripla del 66-65; Pinkins vola a rimbalzo e poi trova il canestro da sotto le plance ma Treviglio prova a scappare con Pecchia sul 70-67. Nuovo timeout per la Novipiù ma i tiri della speranza di Denegri e Tinsley non vanno. Finisce 70-67.