junior legnano

LEGNANO – Non è stato semplice per la Novipiù Junior Casale piegare la resistenza di Axpo Legnano, sempre a rincorrere per tre quarti e poi protagonista di una rimonta da applausi negli ultimi dieci minuti. La Junior, però, non ha perso la calma e ha trovato nel finale, con Pinkins e Tinsley, i punti decisivi per l’88-84 finale.

“La cosa che sapevo all’intervallo è che Raffa aveva giocato troppo poco e quindi sapevo che nel secondo tempo si sarebbe caricato la squadra sulle spalle” ha detto a fine gara coach Mattia Ferrari “Noi stavamo per perdere una partita dove siamo stati sempre avanti perchè facciamo errori banali e subiamo delle cose di leggerezza e andiamo in bambola. Non so se saremo in grado di sistemare questo perchè alcune cose sono legate anche alla testa della persona, ma abbiamo una squadra giovane e già il fatto di aver vinto ci può far fare un ulteriore passo in avanti. In questa partita ci sono anche i tanti meriti dell’avversario, ma se l’avessimo persa sarebbe stato un vero peccato. Ci tengo a ringraziare il pubblico e il Club per l’accoglienza emozionante, la cosa che auguro a Legnano e ad Alberto per l’affetto che provo è che la pallacanestro va avanti, ci sono volti nuovi e questo è un bene”.

La cronaca della partita tratta dal sito ufficiale della Novipiù Junior Casale

Due canestri consecutivi di Pinkins aprono la partita, mentre Legnano trova una tripla per mano di Ortolani; la squadra di casa prova a imporsi fin da subito con Raffa e London (7-6), mentre Martinoni e Pinkins trascinano la Novipiù. I rossoblu accelerano, ma Legnano non è da meno e Ortolani schiaccia per il 12-10: dall’altra parte è ancora Pinkins a portare punti ai suoi con un tiro dai 6.75 metri, mentre Martinoni realizza il gioco da tre punti che vale il 12-16. E’ il turno di Musso di iscriversi a referto con un tripla, ma Raffa non ci sta e trova il canestro dalla media: ancora Pinkins e Musso per la Junior ed è timeout per la squadra di casa. Bozzetto e Raffa piazzano in un amen un break di 5-0, e questa volta è coach Ferrari a fermare il gioco (20-23); la lunetta sorride alla Novipiù (2/2 di Pinkins) mentre Cesana insacca dall’arco. La Junior non smette di far muovere la propria retina e il quarto si conclude 22-30.

Serpilli e Martinoni danno il via al secondo periodo, con Valentini e Raffa che si rispondono anche dalla lunga distanza: Ferri suona la carica dei lombardi e Serpilli lo segue a ruota realizzando il canestro del 32-35. Cesana non ci sta e piazza un gioco da tre punti, ma dall’altra parte è ancora Serpilli a far male dalla lunga distanza: Tinsley dà una boccata d’ossigeno alla Junior mentre Bianchi realizza solo uno dei tiri liberi a disposizione (36-40). Battistini e London muovono le rispettive retine dalla media distanza e anche Musso non si tira indietro: Cesana è chirurgico dalla linea della carità (38-47) e Pinkins non sbaglia da sotto le plance. La Novipiù alza la difesa e Musso ne approfitta per gelare tutti dalla linea dei tre punti e mandare le squadre all’intervallo sul 39-54.

La tripla di Binachi e il canestro di Musso inaugurano il terzo quarto e Pinkins realizza entrambi i tiri a disposizione dalla lunetta: Legnano trova un’altra tripla per mano di Raffa ma la Novipiù non demorde e Denegri realizza il 45-60. Bortolani prova a scuotere i suoi con due canestri consecutivi dall’area, ma dall’altra parte c’è già Musso pronto a insaccare dai 6.75 metri; Raffa e Martinoni si rispondono a vicenda, con i rossoblu che tornano a svettare anche a rimbalzo mentre Cesana ha le mani infuocate dall’arco. E’ il nuovo canestro di Tinsley (51-70) a portare coach Mazzetti al timeout: al rientro sono Bortolani e Raffa a macinare punti per Legnano, ma sotto le plance rossoblu Battistini riesce a farsi spazio e andare a canestro. La tripla di Serpilli ridà fiducia a Legnano che chiude il terzo quarto 65-72.

L’ultimo periodo vede le triple di Serpilli e Raffa per il 71-72 e una Novipiù che cerca di recuperare il vantaggio con la tripla di Cesana: London non sbaglia dalla lunetta e Battistini e Raffa si rispondono dalla media distanza. La Novipiù sembra frastornata e alla tripla del sorpasso (78-77) di Raffa coach Ferrari chiama subito timeout; Tinsley trova il canestro in penetrazione, ma il ferro respinge i due tiri successivi dei rossoblu mentre Ferri realizza solo uno dei tiri a disposizione (79-79). Le due squadre ora non segnano più, è Tinsley a spezzare il ritmo realizzando a gioco fermo (2/2) con Serpilli che non sta a guardare e impatta nuovamente la partita; la Junior concede due liberi a Raffa, ma ci pensa Cesana a piazzare la tripla dell’83-84. L’ultimo minuto è al cardiopalma, con Raffa nuovamente in lunetta (1/2) e Pinkins che vola a rimbalzo per poi trovare un canestro importantissimo per l’economia della partita della Novipiù (84-86). Casale difende, Tinsley realizza solo un libero mentre Bortolani li sbaglia entrambi: ancora Tinsley in lunetta e la Novipiù conquista la vittoria 84-88.