adv-426

UDINE – Quando il gioco si fa duro…Si può riassumere così l’impresa di JB Monferrato, capace di battere in trasferta Apu Udine per 79-66 sovvertendo ogni pronostico. Coach Ferrari aveva infatti a disposizione solo otto giocatori, dopo alcune positività accertate nell’ultimo giro di tamponi rapidi. I rossoblu, però, non si sono persi d’animo e hanno centrato una vittoria a dir poco epica, contro una formazione finora a punteggio pieno come quella friulana.

La cronaca della partita tratta dal sito ufficiale della Jb.

Dopo una partenza flash dei padroni di casa con Foulland a dominare in area pitturata Casale trova la sua dimensione e comincia a caricare a testa bassa. Dopo il parziale di 8-0 sono di Donzelli i primi punti di giornata. Thompson è ispirato è comincia a fare le prove generali. Le sue due triple consecutive avvicinano Casale sul 19-13. L’attacco di Udine si inceppa e si va alla prima sirena sul -4 grazie ai liberi di Valentini. Tornati sul parquet Casale tira fuori i denti. In campo c’è anche il giovanissimo Lomele (2004) che con coraggio guerreggia su ogni pallone. Thompson è immarcabile e dopo aver trovato il pari porta avanti per la prima volta la JBM sul 19-21. Mobio dalla distanza prova a ristabilire l’ordine delle cose ma Casale è assolutamente in partita. Botta e risposta fra Donzelli e Foulland. Il fortino rossoblu regge e la tripla di Collins porta tutti alla pausa sul 31-32.

adv-513

La Novipiù JBM si trova a dover gestire il vantaggio. La terza frazione vede nuovamente fra i protagonisti Gora Camara attivissimo sotto le plance. Il chirurgico di Collins scava un interessante 31-37. Mobio dalla distanza è un bruttissimo cliente. Due giocate volanti di Camara valgono il +8 JBM. Si segna tanto in questa frazione. Per Udine in campo c’è anche Amato, vecchia conoscenza casalese. Thompson impatta quota 20 e la sua magia in penetrazione di fatto è l’ultimo sussulto prima della sirena che porta all’ultimo round sul 50-55.

Si gioca da lontano. Johnson è caldo, ma prima Collins e poi Valentini in versione western fumante costringono Boniccioli a chiamare timeout. Il cronometro scorre e la stanchezza per le poche rotazioni in casa rossoblu comincia a farsi sentire. La Novipiù stringe i denti. Ancora Valentini aiutato dalla tabella porta i suoi al massimo vantaggio +12 fino a qui. La tensione gioca brutti scherzi a Udine che spara a salve e si sfilaccia. Donzelli deve abbandonare la contesa per quinto fallo ma Collins quando conta è una sentenza. 57-71. La linea del traguardo è ad un passo. Giuri e Nobile provano a spaventare Casale ma ormai è troppo tardi. La seconda pagina di questa neonata società è appena stata scritta a penna stilografica.

Apu Old Wild West Udine – Novipiù JB Monferrato 66-79 (19-15, 12-17, 19-23, 16-24)

adv-742

Apu Old Wild West Udine: Foulland 15 (6/8, 0/0), Mobio 13 (1/3, 3/5), Giuri 10 (2/5, 1/5), Johnson 8 (1/4, 1/6), Italiano 5 (1/2, 1/4), Nobile 5 (1/2, 1/3), Deangeli 4 (0/2, 1/4), Amato 4 (1/1, 0/6), Pellegrino 2 (1/3, 0/0), Azzano NE, Agbara NE, Antonutti NE.

Novipiù JB Monferrato: Thompson 24 (4/12, 3/4), Valentini 20 (0/1, 5/9), Collins 15 (0/2, 5/10), Camara 13 (4/7, 0/0), Donzelli 7 (3/6, 0/2), Giombini, Sirchia, Lomele.

Foto Ufficio Stampa Jb Monferrato