adv-911
Bertram Derthona ruggisce all’overtime: i leoni piegano Forlì

VOGHERA – Nella quinta giornata della Fase ad Orologio, nel campionato di Serie A2, Bertram Derthona Basket conquista un altro successo battendo 80 a 76 Pallacanestro Forlì. Una prestazione maiuscola per i leoni, con carattere e personalità, che portano a casa il match nell’overtime anche in virtù di un monumentale secondo quarto (22-7). Prova importante di Sanders e Mascolo, assieme al lavoro oscuro di Cannon e a un prolifico gioco da tre.

bertram derthona forlì 4
bertram derthona forlì 3
bertram derthona forlì 5
bertram derthona forlì 6
bertram derthona forlì 7
bertram derthona forlì 8
bertram derthona forlì 2
Condividi:

Bertram scende in campo con il quintetto iniziale composto da Sanders, Mascolo, Cannon, Severini e Fabi. I leoni partono in sordina fallendo ben quattro azioni d’attacco consecutive; al minuto 2 Mascolo segna i primi punti per i suoi, ma Forlì allunga subito a +3 sfruttando anche due tiri liberi realizzati da Landi. Al 3’30 Ramondino inserisce Gazzotti al posto di Severini; il numero 8 propizia il rimbalzo offensivo di Cannon, che segna il canestro del 6 a 7 Forlì. Gli animi si scaldano: doppio fallo fischiato a Fabi, entra Ambrosin, ma Rush riporta i suoi sul +3. Nell’ultimo mìnuto, prima del time out chiamato da Ramondino, il vantaggio degli ospiti sale sul +5 col meraviglioso assist, vincente, di Giachetti per Bruttini; la tripla di Severini riaccende gli animi dei leoni, il primo quarto si chiude 15 a 17 per Pallacanestro Forlì.

Si invertono le parti nel secondo quarto. La difesa di Forlì rimane molto alta per larghi tratti, impendendo ai leoni la costruzione in sulle ripartenze, ma per i primi otto minuti non finalizza mai. Ambrosin completa il sorpasso con una tripla, Severini stoppa Campori e segna la seconda tripla personale, +4 Bertram. Allungo importantissimo per il Derthona in questa fase: al minuto 8, i leoni sono avanti 32 a 20 trascinati da D’Ercole e Gazzotti. All’intervallo Bertram conduce 37 a 24; pesante il parziale per gli ospiti, che nel secondo quarto incassano un vibrante 22 a 7; di fatto, nel black-out realizzativo segnano solo Rush, Landi e Giacchetti, con una percentuale al tiro di 31,4% (sol 11 realizzazioni su 45 tentativi dal campo nel primo tempo). Sei su quindici, invece, da fuori area per Bertram, ottima soprattutto nel secondo quarto nel contenere i lunghi.

adv-778

Forlì suona la carica nel terzo quarto, portandosi in men che non si dica a -3 con un tre realizzazioni dal campo e la seconda tripla, su due, di Bolpin. Rientra Gazzotti al posto di Severini, punito per il terzo fallo; Forlì comincia a far malissimo coi tagli in area piccola, tanto che lo stesso Gazzotti commette fallo su Natali, che realizza comunque il canestro e trasforma il successivo tiro libero. Sanders riporta il tabellino in parità, 42 a 42 al settimo minuto; le schermaglie continuano da una parte e dall’altra, finché Cannon e Ambrosini capitalizzano il +4 Bertam su cui il quarto si chiude: 49 Bertram, 45 Forlì.

Comincia l’ultimo quarto: Derthona avanti +9 con due triple consecutive di Sanders: gli ospiti faticano a mantenere il possesso in questa fase, mentre il numero 22 e il compagno Cannon si esaltano. Si comincia a giocare sul filo dei 24 secondi, con Mascolo e Fabi bravi nel conservare il possesso e a guadagnare falli fondamentali per allungare. Si arriva fino al +8 Bertram: Landi, il migliore dei suoi (23 punti), e un errore in disimpegno di Severini tengono in partita Forlì a 2 minuti e mezzo dalla fine dei giochi. I quindici secondi finali sono palpitanti: sul +2 Bertram, Sanders guadagna fallo su Giachetti, ma infila solo un tiro libero; Mascolo arpiona Rodriguez, che invece non sbaglia dalla lunetta. Rush spende il secondo fallo tattico sullo stesso Mascolo; anche lui mette a segno un tiro, Forlì chiama il time out. Nei sette secondi rimanenti, Landi sovrasta Mascolo, è 62 a 62. Sanders in attacco va a vuoto, è overtime.

Sanders segna nuovamente da tre; Landi accorcia con due tiri liberi. Ancora poi, con personalità assoluta, Mascolo non senza rischi segna l’ennesima tripla dal match; Forlì non demorde, mantenendo il -1 virtuale. Rodriguez fallisce la successiva azione d’attacco, il fallo non viene concesso, Bertram rinviene allungando a +5 a 2 dalla fine. Giachetti riapre tutto, ma Fabi mantiene il +3: importantissima la percentuale realizzativa da fuori area della squadra di mister Ramondino, nel secondo tempo. Con Landi fuori (per quinto fallo) l’ennesima discesa di Sanders a campo aperto culmina nella schiacciata che vale il +6 Bertram. Cannon protegge il pallone, i secondi scorrono, il finale sorride ai leoni.

Domenica prossima, il 16 maggio, i leoni saranno impegnati in trasferta per l’ultima giornata della Fase ad Orologio. I tortonesi scenderanno in campo al PalaBarbuto, contro Napoli Basket. I campani, nella gara di andata, si imposero sui leoni 83 a 62.

Leggi Anche