Bertram Derthona ko contro Ravenna al fotofinish dopo due overtime: serie torna sull’1-1

VOGHERA – Sono serviti due tempi supplementari per decidere gara 2 dei quarti di finale playoff tra Bertram Derthona e Orasì Ravenna. Purtroppo i padroni di casa hanno perso 97-98 e ora la serie è tornata sull’1-1. Per i bianconeri ben 28 i punti di Cannon: in doppia cifra anche Ambrosin, Fabi, Mascolo e Severini. Giovedì alle 18.30 è in programma gara 3, per la prima volta in Emilia Romagna.

adv-455

La cronaca della partita tratta dal sito del Derthona Basket

Primo quarto brillante dei Leoni, che trovano collaborazioni offensive e intensità difensiva per limitare l’attacco di Ravenna: a coronare dieci grandi minuti è la tripla allo scadere di Gazzotti, che vale il 28-16. Nella seconda frazione calano i ritmi degli attacchi, ma Tortona è brava a mantenere sempre la doppia cifra di margine, allungato nelle azioni finali del primo tempo (39-24 al 20’). Al rientro dagli spogliatoi l’attacco bianconero si trova ad attaccare la difesa a zona di Ravenna, che paga alcuni dividendi. Al tempo stesso gli ospiti trovano buone soluzioni offensive e riducono il divario (56-52 al 30’). Nell’ultimo periodo Rebec e Cinciarini coronano la rimonta di Ravenna, che impatta a quota 70 a due minuti dal termine: nell’azione seguente i Leoni attaccano con lucidità e trovano la tripla di Fabi, che vale il 73-70. Oxilia e Cannon mantengono invariate le distanze, Cinciarini trova la nuova parità a 75 a 9 secondi dal termine. Il tiro di Sanders per la vittoria non va: è overtime.

Il supplementare è un testa a testa, una battaglia totale tra due formazioni che non vogliono perdere: il libero di Rebec (87 pari) vale un nuovo overtime. Nel secondo prolungamento il Derthona prende il comando delle operazioni e prova l’allungo con la precisione a cronometro fermo (97-92 a 1 minuto dal termine), ma Ravenna risponde con Venuto e Vavoli: a 32 secondi dalla conclusione è ancora parità a 97. Mascolo perde l’ultimo pallone, Rebec subisce fallo, accusa i crampi e lascia il posto a Simioni che segna il libero decisivo: Ravenna vince 97-98.

Foto Ufficio Stampa Bertram Derthona