Bertram Derthona ci prova ma Milano esce alla distanza e alza la Coppa: leoni ko a testa alta

PESARO – Solo applausi per Bertram Derthona, sconfitta da Armani Exchange per 78-61 nella finale di Coppa Italia di A1. A Pesaro Olimpia si è meritatamente aggiudicata il trofeo grazie a un’accelerata impressionante nel quarto quarto. A inizio ripresa i leoni avevano riprovato a ricucire il gap maturato all’intervallo arrivando a un solo possesso di distanza ma poi la maggior esperienza e la maggior freschezza fisica delle scarpette rosse hanno prevalso.

adv-80

Per Tavernelli e compagni resta comunque la consapevolezza di un torneo giocato da protagonisti: il sogno non si è concluso col lieto fine ma resta l’orgoglio di aver dato comunque tutto. La società bianconera ha comunque scritto di nuovo la storia. 

Alla fine il bianconero Ariel Filloy ha ricevuto il premio di miglior sesto uomo della Final 8. 

La cronaca della partita tratta dal sito di Derthona Basket

Primi minuti favorevoli a Milano, che impatta la gara con percentuali elevate nel tiro da tre punti e intensità in difesa, raggiungendo la doppia cifra di vantaggio nelle battute conclusive della frazione: al 10’ il punteggio è 25-13. Nel secondo periodo la Bertram alza il livello nella metà campo difensiva e viene guidata da Macura (11 p nel quarto) in attacco, riducendo il proprio gap fino al -8 (41-33) dell’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi la Bertram produce un grande sforzo per tornare ulteriormente a contatto, arrivando fino al -1 (44-43) con il canestro di Filloy. Nei minuti seguenti Milano mette a segno un mini parziale che le permette di chiudere il terzo quarto avanti 53-47. L’AX Armani Exchange prova a dare la spallata decisiva all’incontro in apertura di ultimo periodo, trovando in Melli il protagonista del parziale che vale il 70-52 del 35’. Nei minuti finali la squadra allenata da Ettore Messina controlla gli ultimi tentativi di rientro della Bertram e conquista la Coppa Italia vincendo per 78-61.