Bertram Derthona piegata in rimonta dalla Virtus Bologna: ora i campioni d’Italia conducono 1-0

BOLOGNA – Bertram Derthona sconfitta ma a testa alta nella gara 1 delle semifinali playoff della A1 contro i campioni in carica della Virtus Bologna, capaci di imporsi 77-73. In trasferta i leoni, alla fine comunque applauditi dai tifosi tortonesi, hanno dovuto subire la rimonta di Belinelli e compagni nel quarto quarto, dopo aver chiuso in vantaggio di 3 e di 4 punti il secondo e il terzo parziale. Per la Segafredo è stato proprio l’ex campione Nba Belinelli il trascinatore della squadra di coach Scariolo, con ben 25 punti. Solo due i giocatori in doppia cifra tra i leoni: Sanders con 16 e Macura a 12.

Domenica si tornerà in campo per gara 2, sempre a Bologna. “Complimenti alla Virtus Bologna per questa vittoria in una partita dura e combattuta, in cui ci sono state tante giocate importanti” ha detto a fine gara coach Marco Ramondino “Da parte nostra è stata una ottima partita, in difesa abbiamo fatto delle ottime cose cercando di correggere gli errori commessi, mentre in attacco – a parte i primissimi minuti – ci siamo adeguati alla loro fisicità, abbiamo avuto delle buone spaziature. Dobbiamo fare meglio, guadagnarci più falli perché non possiamo vincere in trasferta se nell’ultimo quarto i nostri avversari non raggiungono il bonus. Secondo me ci sono state piccole cose che non ci hanno permesso di vincere, serve essere più cinici in alcuni momenti della gara. Quando si deve alzare il livello non è solo fare grandi giocate, ma limitare gli errori, essere disciplinati e migliorare nei dettagli che fanno la differenza. Siamo in semifinale playoff, per giocare a questo livello è importante avere un contributo da parte di tutti e credo anche sia davvero significativa la consapevolezza di potere avere un impatto sulla gara che non deve essere su un particolare aspetto, in quanto ci sono tanti modi per dare un contributo. Un’altra cosa importante è come abbiamo costruito il tiro del pareggio, muovendo la palla e facendo tirare un giocatore libero”.

La cronaca della partita tratta dal sito di Derthona Basket

adv-399

Avvio di gara favorevole alla Virtus, che prova ad allungare fin dai primi minuti. Con il passare delle azioni, però, la Bertram cresce su entrambi i lati del campo e accorcia il divario fino al 21-16 del 10′. Nella seconda frazione il Derthona corona il proprio inseguimento mettendo la testa avanti con i liberi di Daum (24-25), prima del contro parziale della Virtus che vale il controsorpasso sul 32-28. Una grande tripla di Macura chiude un primo tempo molto equilibrato, che la formazione allenata da Ramondino conduce 35-38.

Al rientro la Bertram è un concentrato di energia e lucidità, trova buone soluzioni offensive e regge l’urto della Virtus in difesa: i bianconeri si mantengono sempre in vantaggio e chiudono in vantaggio 51-55 alla terza sirena. Nell’ultimo periodo Bologna produce un grande sforzo per provare ad accorciare il gap, ma il Derthona risponde colpo su colpo ed entra negli ultimi cinque minuti avanti 63-67. Nelle battute conclusive è Belinelli a trascinare la Virtus, fino al sorpasso sul 75-73 del 39′: nel finale la Bertram ha più volte l’occasione di pareggiare la partita. L’ultima, con la tripla di Severini, entra ed esce: gara 1 è di Bologna, che si impone 77-73.

Virtus Segafredo Bologna-Bertram Derthona 77-73

(21-16, 35-38, 51-55)

Tabellini:

Bologna: Tessitori 2, Cordinier 4, Mannion ne, Belinelli 25, Pajola 2, Hervey, Ruzzier ne, Jaiteh 13, Shenegelia 11, Hackett, 3 Weems 7, Teodosic 10. All. Scariolo

Derthona: Mortellaro ne, Wright 6, Cannon 9, Tavernelli ne, Filloy 9, Mascolo 5, Cattapan ne, Severini 9, Sanders 16, Daum 7, Cain, Macura 12. All. Ramondino

Foto Ufficio Stampa Derthona Basket