Per Bertram Derthona il big match in trasferta contro Milano campione d’Italia e capolista

MILANO – Ultima partita del girone di andata della Bertram Derthona, che sarà protagonista questa domenica alle 18 al Mediolanum Forum di Assago contro l’EA7 Emporio Armani Milano, attuale capolista del campionato. I Leoni arrivano alla sfida forti della certezza di concludere le prime quindici gare di regular season come minimo al terzo posto e sicuri – da due giornate – della qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Un traguardo importante che coach Marco Ramondino commenta così: “Siamo contenti, ed è giusto celebrare e sottolineare questi risultati. Siamo attrezzati e siamo stati attrezzati dal Club con un eccellente gruppo di lavoro e le risorse per prepararci al meglio, ma siamo anche consapevoli di quanto sia difficile e non scontato centrare questi obiettivi, anche se parziali nel corso di una stagione”.

Il capo allenatore della Bertram ha poi analizzato le caratteristiche dei prossimi avversari: “Nonostante tutte le problematiche che ha avuto, Milano si conferma al massimo livello ed è un esempio di quale siano la forza e la potenzialità di questa squadra, organizzazione e allenatore. È una formazione che sa esprimere un grande sforzo difensivo, ha taglia e fisicità, organizzazione per distruggere il gioco degli avversari forzandoli a cattive soluzioni e situazioni statiche, a giocate individuali: in questo aspetto sono i migliori. A questo si combina la capacità che hanno di correre in contropiede dalla difesa, sono bravissimi nel contropiede primario. La loro durezza e fisicità in difesa sono gli stessi modi con cui fanno male in attacco, sfruttando il gioco vicino a canestro, le penetrazioni e i rimbalzi d’attacco. Al di là dei numeri, figli del ritmo non altissimo che impongono alle partite, hanno tanti specialisti a rimbalzo offensivo”.

Dopo avere incontrato la Virtus Segafredo Bologna, affrontiamo, questa volta in trasferta, l’altra grande del nostro campionato, l’Olimpia Milano, che nonostante le problematiche fisiche avute in questa prima parte di stagione si conferma ai vertici della Serie A” ha detto il vice allenatore Massimo Gallicon gli infortuni di Pangos e Baldasso, la guida della squadra al momento è affidata a Mitrou-Long e Devon Hall, giocatori con caratteristiche diverse. Le guardie sono Billy Baron, eccellente tiratore da tre punti, Tonut, che conosco bene avendolo allenato due anni a Venezia e da tempo nel giro della Nazionale, e l’ultimo arrivato Luwawu-Cabarrot, che può agire anche da ‘3’. Le ali piccolo sono Ricci e Alviti, ambedue ex della gara odierna e buoni tiratori da fuori, e Deshaun Thomas”. 

adv-124

“Come ali grandi si alternano Nicolò Melli, giocatore che non ha bisogno di presentazioni, da tanti anni in Nazionale e che porta esperienza e qualità, Voigtmann, proveniente dal CSKA Mosca, e Ricci, che può giocare anche in questo ruolo. I ‘5’ sono Kyle Hines, che molti anni fa a Veroli iniziò un percorso che lo ha portato a vincere tutto in Europa, che è un veterano del nostro campionato, e Brandon Davies, proveniente dal Barcellona e in un ottimo momento di forma. Il reparto lunghi è completato da Paul Biligha, giocatore atletico e da tempo nel giro di Italbasket. L’allenatore della squadra è Ettore Messina, uno dei coach italiani più vincenti della storia, che naturalmente non ha bisogno di presentazioni”.