Il derby è rossoblu: la Junior Casale beffa Orsi Derthona all’ultimo respiro
adv-404

CASALE – Un derby che di sicuro non ha tradito le attese. Alla fine è la Junior Casale a esultare per la quarta affermazione stagionale: 78-76 il punteggio alla sirena. Orsi Derthona esce battuto ma non certo ridimensionato. Per la Novipiù si tratta della quarta vittoria stagionale mentre per i bianconeri di coach Cavina è la terza sconfitta consecutiva. Alla fine è stato decisivo un canestro di Tomassini allo scadere: il play casalese è stato anche il miglior marcatore del match, con ben 29 punti totali a referto. “C’è grandissima gioia per la prestazione e per la vittoria” ha detto alla fine coach Marco Ramondino “eravamo in cerca di risposte e i nostri giocatori ne hanno data una con il punto esclamativo. Abbiamo difeso bene, con il pressing, poi abbiamo avuto un grosso calo perdendo aggressività a causa dei falli. E’ stata una partita molto equilibrata, potevamo avere una presa più sicura, ma la nostra imprecisione ai liberi ci ha complicato la partita. Siamo però stati bravi a fare l’ultima giocata e a non disunirci rimanendo lucidi soprattutto nel finale. Mi fa piacere sottolineare che è stata una partita di alto livello per entrambe le squadre e vincerla all’ultimo è davvero soddisfacente. Se dopo Treviglio avessimo preso un giocatore nuovo, avremmo dato troppe settimane di bonus alla squadra affinchè lui si integrasse, così invece abbiamo dato più spazi a giocatori come Bellan e Denegri e i ragazzi ci hanno ripagato rendendoci orgogliosi. Ovviamente è un piccolo passettino, ma dobbiamo fare le scelte giuste e sensate, non quelle popolari”.

“Usciamo dalla partita con un po’ di amaro in bocca perchè abbiamo ritrovato enrgia, intensità difensiva, il controllo e la gestione di qualche situazione offensiva, ma abbiamo tirato male in termini percentuali: pur considerando che giocavamo contro Casale, una delle migliori difese del campionato” ha detto coach Demis Cavina “E’ un peccato perchè eravamo pronti, carichi e determinati. Siamo partiti a difendere a zona e volevamo tenerla per tutta la partita, ma il canestro oggi, per qualche rossoblu era enorme. In una partita punto a punto sono poi gli episodi a deciderla, uno su tutti il quinto fallo di Cosey: e poi Tomassini ha messo la ciliegina finale. Mi aspettavo una partita così intensa, peccato per la sconfitta: bravi a loro perchè ci hanno punito nelle situazioni finali”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

 

Greene apre la partita, ma Natali mette subito la tripla di risposta seguito da Tomassini: ancora Natali e Casale va sul 4-8 dopo 3’. Ricci e Garri muovono la retina tortonese, ma Tomassini va ancora a segno e la difesa casalese è un muro; il ritmo è alle stelle e la tripla di Denegri fa esplodere la panchina, mentre il tabellone recita 9-15 a 3’ dal termine. Sono Cucci e Cosey a chiudere il quarto 13-17.

La due triple di Martinoni aprono il secondo quarto, mentre Alviti firma il 17-23. Tolbert risponde, ma Casale si perde un attimo di troppo e Garri e Greene mantengono in scia Tortona (24-27). La tripla di Alviti impatta sul 29-29 e adesso è Casale che litiga con il ferro; è Blizzard a interrompere la striscia negativa casalese segnando dall’arco: Tomassini segna entrambi i liberi, ma c’è ancora Greene dalla lunga distanza e si va all’intervallo lungo sul 41-38.

Garri realizza solo uno dei tiri a disposizione e Tomassini ne approfitta per andare a segno: arriva la tripla di Blizzard, ma è ancora Garri a firmare il 44-43 dopo 3’. Il canestro di Sanna scalda Tortona, ma è pronta la risposta di Martinoni: le due squadre alzano la difesa e dalla lunetta Natali firma il sorpasso (48-49). Martinoni si fa valere dai 6.75, ma sono ancora Cosey e Ricci a riportare Tortona in vantaggio 60-56 a fine quarto.

Il quarto periodo si apre con la tripla di Denegri e con i tiri di Di Bella: ci pensa anche Tomassini a segnare e dopo 3’ Casale è sul 60-63. Tortona torna in vantaggio con Garri e Ricci, ma la Novipiù continua a crederci con Blizzard e Tomassini che impattano sul 67-67. Garri ha le mani infuocate, ma Tomassini non è da meno; la Novipiù continua a difendere con cattiveria e va in vantaggio. Il finale è punto a punto, ma è Tomassini a chiuderla 76-78.