B Dilettanti: Derthona non si ferma e stasera sfida Orzinuovi in Coppa, Zimetal eroica contro Bologna

Non sbaglia Orsi Derthona Basket che, questo sabato sera, ha regolato Cus Torino in trasferta per 77-66 ed è rimasta in testa alla classifica con un vantaggio di quattro punti su Bologna. Quarto successo consecutivo per i ragazzi di coach Arioli partiti col freno a mano ma poi implacabili nell’allungare nel terzo quarto. Tra i bianconeri il migliore è stato Paolo Rotondo, autore di 25 punti. Importanti i 15 punti di Gioria, per la prima volta in doppia cifra dopo il rientro dall’infortunio. “Leone ha fatto una buona partita, limitando Fevola, il giocatore che temevamo di più” ha detto a Radio Gold News coach Antonello Arioli “è stata una partita non semplice, non giocata benissimo da parte nostra. Ma dal secondo tempo in poi abbiamo creato il break decisivo e controllato la partita”.
Questa sera Derthona sarà impegnata nella sfida interna contro Orzinuovi, nella semifinale di ritorno della Coppa Italia. Un successo regalerebbe a Gioria e compagni l’accesso alla final four della manifestazione. Nella gara di andata Derthona si impose 83-80, al termine di uno scontro molto acceso e vibrante. “Ci troviamo di fronte a una partita dai tanti significati. Un vantaggio di tre punti è una sostanziale parità, contro un’ottima squadra” ha aggiunto coach Arioli “all’andata abbiamo giocato in un clima di grande intimidazione, subendo un’aggressione oltre i limiti del gioco. Dobbiamo pensare solo alla pallacanestro, senza farci prendere da un eccesso di agonismo perché se puntiamo sul gioco abbiamo tutto da guadagnare.” Tutti a disposizione in casa Orsi. Palla a due alle 20, al PalaCamagna.
In B dilettanti, inoltre, è stata una domenica scoppiettante al PalaCima di Alessandria, con la Zimetal battuta solo sul filo di lana da Fortitudo Bologna per 76-73. In un palazzetto dello sport gremito di pubblico, i ragazzi di coach Vandoni si sono dimostrati all’altezza di una grande squadra come la Fortitudo, disputando un incontro molto equilibrato, deciso solo a 42 secondi dalla fine da un tiro di De Min.
“Mai si era visto il palazzetto tutto esaurito” ha sottolineato  Vandoni, intervistato da Radio Gold News “questa è stata la mia più grande vittoria, perché son sempre stato uno dei primi a  battermi per permettere a questa realtà di passare da un target inter-regionale a una realtà nazionale di grande respiro, e ne sono soddisfatto”. Coach Vandoni si è detto soddisfatto per la prestazione offerta dai suoi ragazzi al cospetto di una delle più celebri realtà del basket nazionale: “essere arrivati punto a punto contro una grande squadra come la Fortitudo Bologna ci dà merito ed è un risultato importante per la nostra politica. Certo, il risultato è quello che contava, abbiamo perso e anche se perdere con onore è dignitoso , non porta punti in classifica”.
Fino alla fine Alessandria ha coltivato la speranza di vincere e ha creduto di poter avere la meglio su Bologna, nonostante la fatica accumulata nei quarti precedenti. La  Zimetal ha sofferto la fisicità e l’esperienza dei bolognesi e ha pagato dazio. “Sul portale di Bologna, Basket city, noi siamo stati presentati come la squadra rivelazione del campionato, quando nessuno dava credito a questo gruppo nella pallacanestro italiana” ha concluso coach Vandoni “nel riscontro dei quattro tempi la Fortitudo non si è mai dimostrata superiore alla Zimetal, che si è sempre opposta bene” ha concluso Vandoni. In classifica la Zimetal resta ultima a 12 punti, a pari merito con Livorno, Torino e Piombino.