B dilettanti: Derthona cade a Piacenza, Alessandria tiene botta a Livorno ma perde

Si è fermata dopo sette turni la striscia di vittorie di Orsi Derthona Basket, nel campionato di serie B dilettanti. I bianconeri sono inciampati nella trasferta di Piacenza. Gli emiliani hanno prevalso 80-70 ma i bianconeri hanno comunque conservato il primato in classifica. Reduce da una settimana complicata dal punto di vista fisico, con Rotondo e Viglianisi non al 100%, i ragazzi di coach Arioli erano riusciti a guadagnare un vantaggio di 15 punti, all’inizio del terzo quarto. Nell’ultimo quarto, però, Derthona ha alzato il piede dall’acceleratore e Piacenza non ha perdonato, trascinata da Rombaldoni e Gasparin, implacabili dall’arco. “Abbiamo giocato contro una squadra dall’organico importante” ha sottolineato a Radio Gold News coach Antonello Arioli “c’è un po’ di rammarico per come si è sviluppata la partita, controllata per tre quarti, ma alla fine una serie di tiri da 3 ci ha penalizzato. A 1’10’’ dalla fine, però, eravamo ancora a meno due punti. Ci può stare di lasciare due punti su quel campo.”
Ora Derthona si concentrerà sulla final Four di Coppa Italia Dilettanti, un traguardo storico per la compagine bianconera. Si comincia sabato sera, con la semifinale al cospetto di Latina.

adv-37

Nello stesso girone di campionato anche Zimetal Alessandria, è tornata dalla trasferta domenicale con zero punti, ma con la consapevolezza che contro Livorno sarebbe stato difficile fare di più. I toscani hanno vinto 77-68 ma Alessandria ha venduto cara la pelle, nonostante un organico falcidiato dagli infortuni. Il centro Pavone ha stretto i denti nonostante un dolore alla schiena, Danna è stato costretto a lasciare il parquet nel terzo quarto per un colpo alla coscia, quando Livorno ha deciso di impostare un gioco più fisico, al limite del fallo. L’altro lungo Stassi ha rimediato una sublussazione al dito. Anche il play Salvatore ne ha fatto le spese, colpito fortuitamente all’occhio. Purtroppo non sono bastati i 20 punti del solito Grilli e i 14 di Bazzoli. Alla fine, però, Zimetal non è crollata e ha conservato il vantaggio nella differenza canestri. In caso di arrivo a pari punti in classifica contro i livornesi, quindi, sarà Alessandria a prevalere. “Nei primi due quarti abbiamo gestito su un campo difficile, giocando la nostra pallacanestro, contro un avversario di livello” ha sottolineato coach Claudio Vandoni “è sorprendente che Livorno sia  in condizioni di classifica simili alle nostre, nonostante l’alta qualità del suo roster. Anche dopo l’intervallo, quando il match è diventato più fisico ai limiti del regolamento i ragazzi sono stati comunque molto bravi. Sono orgoglioso di allenare questi ragazzi.”