B dilettanti: Derthona vola anche nel derby contro Mortara, Alessandria perde davanti a Piacenza

In B dilettanti la regular season di Orsi Derthona si è conclusa con una vittoria davanti al pubblico di casa contro Mortara. I bianconeri si sono imposti 79-72. Dopo uno straordinario primo quarto della squadra tortonese, capace di realizzare ben 28 punti e con un secondo quarto che ha garantito un più 10 all’intervallo, Derthona ha tirato il freno nella seconda parte. Protagonista del successo della capolista è stato Giuliano Samoggia, autore di 27 punti e, soprattutto, della tripla decisiva a pochi secondi dalla sirena. “Nel terzo quarto abbiamo perso in inerzia difensiva, concedendo troppi punti. In tre minuti Mortara, con merito, è riuscita a mettere a segno canestri impossibili. Dietro non siamo riusciti a lavorare con la nostra continuità e ciò è andato anche a discapito dell’attacco” ha detto Antonello Arioli, allenatore del Derthona, ai microfoni di Radio Gold News. “Abbiamo rischiato di compromettere un match che avevamo invece gestito bene. Mortara aveva preso molta fiducia ma negli ultimi 5 minuti abbiamo lavorato con molta intensità, portando così a casa la partita. Samoggia è stato tra i giocatori migliori e si sta dimostrando sempre più trascinatore e leader di questa squadra. Sono contento di aver giocato una partita simile, giocata con agonismo e coinvolgendo il pubblico, perchè ci abitua al clima che ci attenderà nella fase a orologio” ha concluso Arioli. I 6 punti di distacco che garantiscono il primato dei leoni sulla seconda, la Fortitudo, possono essere fondamentali nella fase a orologio, proprio perchè una sola vittoria porterebbe al primo posto matematico. “I playoff saranno difficilissimi e sappiamo che sarà promossa una sola squadra. Abbiamo ballato fino ad ora e in questa fase dovremmo mantenere la mentalità giusta” ha concluso Arioli.

La Zimetal Alessandria, invece, ha perso al PalaCima contro il Piacenza 96-108. Una partita persa ma giocata col cuore, contro una delle squadre rivelazione di questo campionato, dotata di gran tecnica e di una straordinaria fisicità e che lotta per il titolo, insieme a Fortitudo e Derthona. Il risultato negativo dell’incontro fa scivolare i mandrogni in 11esima posizione, prima della fase a orologio. “Abbiamo giocato una partita con diversi indisponibili, Francescato, Stassi e Milone oltre a Bazzoli e Salvatore non al meglio della condizione. Abbiamo affrontato una corazzata e ne siamo usciti con dignità” ha detto l’allenatore dell’Alessandria Vandoni, ai microfoni di Radio Gold News. “Abbiamo chiuso la stagione regolare con un dato di fatto importante, abbiamo perso in casa solo con le prime 5 squadre classificate.” 

Il campionato riprenderà il 23 aprile con la prima delle quattro sfide della fase a orologio

adv-670