Coraggiosa Junior! Leonessa Brescia ‘ammansita’ all’overtime

A sorpresa la Novipiù sbanca il ‘Pala San Filippo’ conquistando la terza vittoria in campionato e salendo a quota sei punti in classifica. Casale Monferrato si conferma, così, vera e propria bestia nera della Centrale del Latte Brescia già strapazzata in preseason quando gli juniorini portarono a casa una vittoria valida solo per il morale. Questa domenica, però, in campo non c’era in palio solo la gloria, ma punti preziosi per rimettere in sesto una classifica deficitaria dopo dieci giornate di campionato. La squadra di coach Griccioli ha messo in mostra un buon basket lanciando, è il caso di dirlo, il cuore oltre l’ostacolo. Dopo i primi due quarti condotti magistralmente dagli ospiti e gli ultimi due conclusi in perfetta parità, Casale nei supplementari ha saputo riorganizzare in fretta le proprie idee e vincere la partita per 89-91. Mostruso Jackson, capace di mettere a segno ben 28 punti, sua tra l’altro la tripla decisiva. Si allontanano, almeno per una domenica, le ombre delle ultime posizioni in classifica ancora occupate da Imola e Forlì. “Abbiamo giocato una grande gara, contro una squadra che rispetto a noi aveva più fisicità e fiducia” ha detto alla fine coach Giulio Griccioli “noi siamo stati bravissimi a ribattere colpo su colpo al loro talento. La gara ci stava sfuggendo di mano sul fallo mancato all’ultima azione, ma la giocata di Jackson in avvio del tempo supplementare ci ha tolto definitivamente il peso del nostro errore. Una vittoria che abbiamo fortemente voluto per noi stessi, andando contro ogni difficoltà. La nostra classifica non è ancora felice, però domenica abbiamo una partita decisiva per la nostra stagione: ci arriviamo nel modo migliore ma abbiamo bisogno del sostegno del nostro pubblico, per questo voglio il PalaFerraris pieno e pronto a darci una spinta”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior Casale

Avvio positivo dei padroni di casa che grazie a Giddens e Rinaldi si portano subito sul 4-0. Cutolo infila la tripla che accende i rossoblù: la Novipiù sfrutta la verve di Bruttini, che con una giocata da 2+1 porta in vantaggio la Junior (6-8 dopo 4’30’’). Brescia perde lucidità a canestro, Jackson ne approfitta e aumenta il gap subito ricucito da Di Bella. Le bombe di Dillard e Cutolo portano i rossoblù sul 10-16, la Centrale del Latte ruggisce con Slay e Giddens, che dimezzano le distanze. Tornati in campo i siluri che Dillard e Martinoni permettono alla Junior di riprendere quota, Slay risponde Casini, poi Giovara lotta a canestro e regala la doppia cifra di vantaggio (24-34 al 15’). Giddens in schiacciata chiama Brescia alla rimonta , che si concretizza nel 30-34. Jackson rimette in piedi la Junior ma poco prima dell’intervallo Fultz e Giddens disegnano il 37-40 con il quale si va negli spogliatoi. I padroni di casa provano subito il sorpasso, che riesce con la penetrazione di Di Bella (43-42). Brescia torna a condurre dopo il controsorpasso di Cutolo (47-44 al 26’) ma la Novipiù non demorde e Jackson firma il pareggio (54-54) con cui si entra nell’ultimo quarto. Botta e risposta Cuccarolo-Fall nel pitturato, poi bomba di Amato e contropiede di Cutolo, i rossoblù si portano sul 56-61 quando mancano 8’alla sirena finale. Giddens scuote Brescia, Amato infila la tripla dell’allungo ma i padroni di casa si rimettono in partita con un break di 8-0 che vale il 68-68 a 3’ dalla fine. Casale torna avanti (68-72 al 38’) ma perde lucidità e Brescia ne approfitta per andare sul 72-72. Nella lotta ai liberi la Junior costruisce 3 punti di vantaggio, cancellati dalla bomba di Fultz allo scadere. Jackson e Amato regalano lo sprint in avvio di overtime (79-84), Brescia torna sotto con Bushati, per poi sorpassare con Slay. Bruttini risponde subito, poi botta e risposta Giddens-Dillard che vale l’87-88. Sale in cattedra Jackson, che infila il siluro vincente all’ultimo minuto. Giddens replica, ma la Leonessa non riesce nell’aggancio, finisce 89-91.

adv-357

Centrale del Latte Brescia – Novipiù Casale Monferrato 89-91 (4/4) dopo i supplementari.