Inizia bene il 2014 della Junior. Battuta Trieste 62-66

Continua lo splendido periodo di forma della Junior Casale Monferrato. Dopo la vittoria interna contro Fertentino, la squadra di coach Griccioli ha superato in trasferta anche Trieste per 62-66. Una vittoria, questa, che consolida la posizione di Casale in classifica contro una diretta concorrente per la salvezza finale. Quarto dopo quarto Casale ha mantenuto il pallino del gioco a lunghi tratti gestendo da grande squadra la partita contro un’Acegas abulica e disorganizzata. Solo dopo l’infortunio di Dillard a metà del 3/4 la squadra di coach Griccioli ha avuto una forte flessione mettendo a repentaglio una vittoria praticamente annunciata. Nonostante l’assenza del playmaker rossoblu e la fiammata d’orgoglio di Trieste nel finale, Casale ha saputo far sua la partita chiudendo i giochi con un +4 e salendo a quota 14 punti in classifica. “Sono molto soddisfatto della gara e più in generale della nostra prima metà di stagione” ha detto alla fine il coach della Junior, Giulio Griccioli “Credo che nessuno avrebbe scommesso su uno score simile, che ci proietta in una zona di classifica tranquilla. Abbiamo interpretato al meglio la gara, controllandola fin dall’inizio, anche se nel finale siamo andati in difficoltà, un po’ per stanchezza un po’ perchè avevamo poca possibilità di ricambio con Dillard e Cutolo fuori. Anche nel momento più difficile abbiamo mantenuto la calma, portando così a casa due punti importanti”.

adv-427

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

Buon avvio della Novipiù Casale, che con grande energia difensiva concede solo 9 punti ai padroni di casa, mentre in attacco punge soprattutto con Dillard, che mette subito 8 punti a referto. Trieste reagisce con Harris e Carra, ma perde cinque possessi, Casale ne approfitta e chiude il primo quarto sul 9-18. La Junior tenta subito la fuga in avvio di secondo quarto, con le due bombe di Cutolo e le triple di Amato e Casini, che valgono il 20-32 a 5′ dall’intervallo. Tra i giuliani brilla Candussi, che con 8 punti permette di ricucire lo strappo, 31-39 a metà gara. Terzo quarto che inizia con l’infortunio alla caviglia a Dillard, l’americano è costretto a lasciare il parquet dopo il positivo impatto nei primi 20′. Altre due bombe di Cutolo permettono a Casale di mantenere le distanze da Trieste, che prova a reagire ma trova sulla propria strada Casini, che spara dall’arco e permette di chiudere il terzo quarto su un confortante +15 (40-55). Trieste però non si arrende, e spinta dal proprio pubblico rosicchia terreno prezioso, grazie all’esplosività di Tonut e Tonussi che confezionano il -10. Amato da tre prova a scavare nuovamente il solco, ma i padroni di casa ancora una volta trascinati da Candussi si portano sotto la doppia cifra di distacco (50-58 a 5′ dalla sirena finale). La Junior perde lucidità offensiva, Trieste ne approfitta fino a mettersi in scia e riaprire i conti, approfittando anche del quinto fallo di Cutolo. I giuliani toccano il -2 (62-64) con la tripla di Carra a 10” dalla fine, ma il susseguente antisportivo manda in lunetta Casini che fissa il definitivo 62-66. 

adv-193

Foto tratta dalla pagina FB della Junior