La Junior batte Verona e vola a 16 punti in classifica

Davanti al proprio pubblico, Casale Monferrato ha superato la Tezenis Verona per 73-64 in una gara equilibrata e sempre piacevole. Dopo due quarti chiusi in favore degli ospiti, la Junior al rientro in campo dall’intervallo lungo ha innestato la quinta rimontando il 30-32 del 2/4 e chiudendo in vantaggio il 3/4 per 54-48. L’ultimo quarto ha visto Casale in pieno controllo del match, con i veronesi tenuti a debita distanza. Gli juniorini mettono così in cascina altri due punti fondamentali per evitare le pericolose ultime due posizioni in classifica che vorrebbero dire retrocessione. “Abbiamo giocato una gara davvero tosta contro una squadra che esattamente come all’andata ci ha messo in grande difficoltà dal punto di vista fisico” ha detto a fine gara coach Giulio Griccioli “Sono due punti importanti, perchè raccolti contro una squadra che gioca per altri obiettivi e che anche ha fatto vedere tutto il suo valore. Siamo sempre stati sul pezzo, spinti da un pubblico che ha raccolto positivamente l’iniziativa della società, spero che questo trend prosegua nelle prossime gare interne, che saranno decisive per la nostra stagione”.

La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

 Partita fin da subito in grande equilibrio, Boscagin inizia con 4 punti mentre la Novipiù esprime una buona offensività con la partecipazione di tutti i compagni. Due triple di Cutolo prima e Casini aprono un mini parziale di 6-0 che porta la Novipiù sul 18-11. Il primo quarto si conclude sul 19-15 per la Junior. Nella seconda fetta di gara inizia subito forte la Tezenis, portandosi sul +11 con un parziale di 11-0 dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo. Una tripla di Casini rompe il digiuno di canestri della Novipiù, causato da una difesa a zona ben strutturata dalla Tezenis. La gara prosegue senza un padrone, alternandosi con parziali dell’una e dell’altra squadra. Le squadre vanno in spogliatoio per la pausa sul 30-32 con un canestro sulla sirena di Dillard. Al rientro in campo la gara non ha ancora un padrone ma rimane sempre in equilibrio anche se l’attacco juniorino sembra più fluido mentre la macchina offensiva veneta sembra abbia qualche ingranaggio fuori posto. Una tripla da scarico di Cutolo e il fallo più canestro del capitano Martinoni danno un mini vantaggio alla Novipiù che costringe la Tezenis al timeout sul 42-38. Cutolo in grande spolvero punisce ancora una volta con una tripla la squadra di Ramagli, portando la Novipiù sul 49-42. La difesa a zona proposta da Verona sembra non essere più un problema per la squadra di casa che con una tripla di Amato e una penetrazione di Jackson rovare ulteriore fluidità in attacco. Il terzo quarto si chiude così 54-48 per la Novipiù Casale. La Junior inizia forte l’ultimo quarto con 4 punti di Fall vicino, che lottando nel pitturato costringe coach Ramagli al time-out sul 60-52. Due schiacciate del senegalese e di Cutolo portano la Junior sul 68-56 a 4′ dalla fine, costringendo la squadra ospite a chiamare l’ultimo timeout a disposizione. Subito dopo Dillard scarica un tiro dai 6.75 che fa esplodere il PalaFerraris, portando la Junior sul +13. La Novipiù conclude con 3 rimbalzi offensivi consecutivi nell’ultimo minuto, congelando definitivamente il confronto che termina sul 73-64.