Killer instinct Casale. Dopo un tempo sonnacchioso sgretola Napoli

Due partite in una. Questo, in appena quattro parole, il ritratto della ventunesima giornata di Adecco Gold che ha visto contrapporsi la Junior Casale contro l’Expert Napoli. Di certo chi ha affollato gli spalti del PalaFerraris ha saputo saper soffrire per poi scaricare tutta la tensione accumulata in un liberatorio urlo di gioia. Se nel primo tempo la Novipiù sembrava essere in piena balia del proprio avversario, dopo l’intervallo lungo la squadra di coach Griccioli ha sfoderato una prestazione di forza e abilità tattica che alla fine gli è valsa la vittoria. Dottor Jekyll e mister Hyde, tanto per scomodare un mostro sacro della letteratura come Robert Louis Stevenson. Perchè se nei primi due quarti (15-15; 35-36) la Junior si avvicinava al mansueto dottore di stevensoniana memoria, nel secondo quarto la Novipiù è sembrata molto più vicina al rabbioso mister Hyde. Un killer instinct proprio da grande squadra che ha portato i monferrini alla conquista di due punti e della vittoria finale per 79-58. 
 
La cronaca della partita tratta dal sito della Junior

Fin dalla palla a due regna sovrano un grande equilibrio tra le due formazioni anche se la partita fa fatica a guadagnare di ritmo. Dopo 3′ di gara il punteggio è sul 3-2, tra errori offensivi e buone difese le retine fanno fatica a muoversi. A metà primo quarto ancora grande equilibrio, che sembra spezzarsi con un mini break per i campani che si portano sul + 4 a 2′ dalla fine del primo quarto. La Novipiù aggancia la squadra ospite allo scadere del quarto sul 15-15 con una tripla di Dillard. Inizia subito forte la Expert Napoli che con un break di 6 punti di Weaver che costringe coach Griccioli al time-out. Una tripla allo scadere dei 24” segna la fine del digiuno offensivo della Junior, sebbene il punteggio sorrida ancora alla squadra ospite sul 18-23. L’attacco juniorino comincia ad avere fluidità con due canestri+fallo di Bruttini e Martinoni e una bella penetrazione di Dillard. La squadra ospite è costretta al time-out sul 31-36 a causa di due tiri da oltre la linea dei 6.75 a bersaglio di Kevin Dillard, che disegnano il punteggio all’intervallo, 35-36. Partenza palpitante dopo la pausa con un match che si scalda subito, due triple di Cutolo e una tripla di Jackson fanno esplodere in un boato il PalaFerraris; la Novipiù continua a macinare punti in attacco e conseguentemente aumenta l’efficacia difensiva, con gli ospiti in difficoltà a trovare la via del canestro. La sesta tripla del terzo periodo la segna Andrea Amato: percentuali altissime dalla lunga distanza per la Novipiù, che fissa il punteggio sul 55-43. Il quarto si conclude con un canestro solitario del giovane proveniente da Milano che va ad appoggiare due punti facili al tabellone dopo una palla rubata, 57-43 alla terza sirena. L’inizio del quarto periodo è “Aka Time” con una stoppata e una schiacciata al volo di Fall. Dopo la tripla di Casini, Napoli è costretta al time-out. Sul 64-46 la Novipiù sembra in controllo della gara, e rimpingua il bottino fino a toccare il +20, 71-51. Nel finale la Novipiù riesce ad amministrare il vantaggio, la sirena finale suona sul 79-58.

adv-784