Jackson e Cutolo fanno volare la Junior. Jesi superata per 75-77

The American Job, così, tanto per parafrasare il celebre film diretto nel 2003 da Felix Gary Gray il cui esatto titolo parlava di un lavoro all’italiana. Tuttavia nel match vinto da Casale contro Jesi sono stati ancora una volta gli statunitensi a fare la parte dei leoni, almeno per la mole di gioco creata e ben finalizzata. In particolare David Jackson è stato autore di una prova sopra le righe con 23 punti personali su un totale di squadra di 77. Non ne abbiano a male Martinoni e compagni, ma l’impatto della ventisettenne guardia americana sul campionato italiano sta assumendo connotati sempre più importanti. Se a tutto questo si aggiunge anche un Donato Cutolo che ha conteso la palma di migliore in campo a Jackson sino al fischio della sirena la vittoria è assicurata o quasi. Gia, quasi, perchè nel 4/4 Jesi tira fuori tutto il suo orgoglio mettendo alle corde Casale che resiste e porta a casa due punti d’oro in chiave classifica. “Abbiamo conquistato una vittoria importantissima, che ci permette al netto della classifica e degli scontri diretti di guardare all’obbiettivo salvezza con maggiore tranquillità” ha detto a fine gara coach Giulio Griccioli “Sapevamo che non sarebbe stata una gara semplice, ed in più dovevamo sopperire all’assenza di un giocatore per noi importante come Bruttini, e i miei ragazzi hanno fatto quello che avevo chiesto. Abbiamo concesso molto a Maggioli, ma sapevamo che sarebbe stato difficilissimo arginarlo, concentrandoci maggiormente sugli altri e impedendo ai nostri avversari di farci oltremodo male. Ora guardiamo ai prossimi impegni con maggiore serenità, consci di aver costruito qualcosa di importante”

La cronaca della partita tratta dal sito ufficiale della Junior  

Primo quarto con partenza a rilento da parte delle due squadre. Ci pensano Cutolo e Santiangeli a dare la sveglia dopo qualche minuto, con 9 punti a testa. Anche Jackson si accende per la Novipiù, con 7 punti che contribuiscono a mantenere Casale in vantaggio, sul 22-23. Il secondo quarto ripropone lo stesso copione della prima fetta di gara: Casale cerca di scappare, ma i padroni di casa rimangono aggrappati in scia grazie ai punti di Maggioli (14), che lotta con efficacia nel pitturato. Su sponda rossoblù ancora in evidenza Jackson, che chiude con 16 punti la prima metà di gara. Proprio nei minuti che precedono l’intervallo lungo la Junior capitalizza nelle due fasi, andando a riposo sul 38-44. La ripresa inizia nel segno della Fileni, che spinta da un implacabile Maggioli ricuce il gap sofferto a fine secondo quarto, arrivando a toccare il -1. Tre grandi giocate di Cutolo e Dillard fano prendere il largo a Casale, che però deve cedere strada a Hoover e Migliori, che tengono i padroni di casa in partita, con iul terzo quarto che si chiude sul 60-67. L’ultimo quarto è palpitante: Casale paga caro la fisicità di Maggioli e la mira di Migliori, che a 7′ dalla fine sigla il 66-67. Il blackout offensivo di Casale è interrotto dal jumper di Cutolo, subito replicato da Maggioli che infila il 69-69, con cui si entra negli ultimi 4′ di gara. Casale sfrutta il tecnico con Casini e Martinoni, che però è costretto ad alzare bandiera bianca per quinto fallo. Jackson replica a Maggioli, che a 1’30” dalla sirena finale infila il 73-73. Nell’ultimo minuto giocata decisiva di Dillard, Maggioli replica ma Jesi non sfrutta l’ultimo possesso, finisce 75-77.

adv-201