La Junior al primo banco di prova lontano da casa

“Una gara molto complicata.” Così coach Marco Ramondino definisce la trasferta di questa sera della Novipiù Junior Casale, impegnata alle 18 contro Mantova nella seconda giornata di A2 Gold. “Troveremo di fronte una squadra dotata di grande talento e con diversi giocatori che hanno calcato il palcoscenico della Serie A. Una squadra in grado di abbinare esperienza e potenziale atletico, e che in attacco sa sfruttare al meglio le situazioni di campo aperto e le lotte a rimbalzo. Inoltre, il PalaBam offre una cornice importante di pubblico, che può essere un fattore così come lo è stato negli ultimi playoff di Silver. Sarà importante per noi resistere ai loro momenti di esaltazione, dovremo dimostrare solidità e umiltà, ovvero le caratteristiche che dovranno contraddistinguere la nostra stagione.” 

Dopo l’esaltante esordio di domenica scorsa, con la sonora lezione di pallacanestro inflitta a Trieste al PalaFerraris, ora la Junior è alla ricerca di conferme e continuità, per dimostrare che il successo nella prima giornata non è stata solo una casualità. Ramondino avrà a disposizione l’intero roster. Quella contro Mantova sarà una sfida inedita, finora la Junior e la Dinamica Generale Mantova non si sono mai affrontate. Tra i lombardi, attenzione all’esperto play Fultz, ex Brescia, e a Rullo, reduce dall’esperienza a Cantù in serie A. Il duo di stranieri dei virgiliani è formato dallo straripante Johndre Jefferson e da Viktor Gaddefors. 

Palla a due di Mantova-Casale alle 18. 

adv-7