E’ scontro al vertice nel campionato di Eccellenza. Domenica allo stadio Ottolenghi, Acqui e Vale Mado tenteranno di superarsi e gli orafi hanno tutta l’intenzione di tenere ancora aperta la stagione. Nonostante i 14 punti di differenza in classifica, i rossoblu non nascondono le loro ambizioni: “sarà una gara aperta a qualsiasi risultato” ha detto a Radio Gold News mister Micale “andremo ad Acqui per giocarcela, per vincere, siamo sicuri di noi stessi. Affrontiamo una squadra quadrata, ben messa in campo ma noi non siamo da meno.” Unico assente il portiere Lisco, sostituito da Pasino ma, per il resto, sarà formazione tipo con l’attacco a tre punte Massaro, Palazzo, Cravetto. Qualche problema tra i pali anche per l’Acqui, che non potrà disporre dello squalificato Teti. In porta toccherà al giovane Gallo. Mister Merlo è pronto a schierare Busseti, poi, se Morabito alzerà bandiera bianca a causa di un dolore al flessore. “Il campionato non sarà finito anche in caso di nostra vittoria. Di solito i campionati finiscono a metà primavera, ma siamo ancora lontani” ha aggiunto mister Arturo Merlo “e se non andiamo in campo con la testa si rischia, nella gara di andata siamo stati cinici e bravi a non perdere la testa. La Vale Mado quest’estate non si è nascosta, ha dichiarato di voler lottare per la promozione. Ha grandi potenzialità nel settore offensivo, si è rafforzata in mezzo e dietro ha elementi importanti.”
Il Castellazzo, poi, non vuole fermare la striscia di risultati positiva e domenica ospiterà il Saluzzo. Mister Lovisolo potrà schierare la migliore formazione possibile, con Piana, Rosset e Merlano di punta. Cozza, infatti, torna dalla squalifica e Cimino ha smaltito il problema muscolare. “Starà a noi rendere semplice la partita, contro una squadra come il Saluzzo ha può schierare il capocannoniere del campionato. Dobbiamo entrare con lo stesso atteggiamento avuto nelle ultime cinque partite, giocando con molta determinazione.”
Trasferta sulla carta agevole per il Villalvernia, ospite dell’ultima della classe, lo Sporting Cenisia. Mister Paolo Diliberto non potrà convocare lo squalificato Magnè, resta qualche dubbio sull’impiego di bomber Soncini e di Mandirola.
Gara fuori casa anche per il Libarna, impegnata contro l’Olmo. Insieme a Ilardo e compagni, però, mancheranno ancora gli squalificati Costa e Manfredì, oltre all’acciaccato Francia. Tutti i match inizieranno domenica alle 14.30.