PROVINCIA – Nel campionato di Promozione sconfitta pesante per l’Acqui, battuto per 3 a 1 in casa del Cit Turin. I termali subiscono nei primi minuti un gol a freddo, riuscendo però a reagire alla mezz’ora: il pareggio lo firma Morabito su assist di Massaro, sfruttando la superiorità numerica maturata grazie all’espulsione del portiere avversario.

Nel secondo tempo, il tracollo dei ragazzi di Merlo: ancora un gol subito nei primissimi minuti su palla inattiva.

L’Acqui non si riprende più, incassando il definitivo sigillo del 3 a 1 che rende amaro il commento di mister Arturo Merlo ai microfoni di Radio Gold.

Intervista a mister dell’Acqui Arturo Merlo 

La clamorosa debaclé dell’HSL Derthona, sconfitto in casa per 2 a 1 dal Mirafiori, riapre improvvisamente il campionato. Vera e propria beffa per i leoni che nonostante un primo tempo ben condotto ed il vantaggio conseguito con la rete di Merlano al 12′ della ripresa, vengono raggiunti dagli ospiti 5 minuti dallo scadere, ad opera di Novarese. La capolista centra un palo con Marelli, ma al novantesimo l’arbitra assegna un calcio di rigore a favore del Mirafiori. Non sbaglia Palmieri dal dischetto: ora il San Mauro, vittorioso per 4 a 0 in casa del Santa Rita, è solo a -2 in classifica.

L’Arquatese prosegue nel suo ottimo momento di forma. I padroni di casa, nel complicato match contro il Rapid Torino, indirizzano l’andamento della gara siglando ben due reti nella prima mezz’ora. L’Arquatese amministra poi al meglio il vantaggio, abbassa un po’ i ritmi di gioco, ma cala il tris sugli ospiti mantenendo la porta inviolata. C’è, però, una nota dolente: Vera, entrato dalla panchina nel corso della ripresa, viene espulso dopo soli 5 minuti dal suo ingresso in campo per una gomitata ai danni di un giocatore avversario. Il ragazzo – per il quale si prevede una squalifica di almeno tre giornata – è recidivo, in quanto ha già scontato una squalifica ad inizio campionato proprio per un episodio simile. La società ha già annunciato che prenderà provvedimenti nei confronti di Vera.

Intervista al mister dell’Arquatese Gigio Paveto

Ancora tre punti preziosi, ossigeno a pieni polmoni per la Valenzana Mado. Gli orafi superano per 1 a 0 il Carrara 90 grazie alla rete messa a segno da Boscaro. In classifica, i ragazzi di mister Greco si portano a 16 punti, staccandosi dalla zona bassa occupata da Cenisia e Santa Rita, entrambe battute tra le mura amiche.

La Gaviese non commette passi falsi contro l’ultima in classifica. Di Bagnasco, Sciacca e Scimone le reti, per un 3 a 0 che consente alla Gaviese di salire a quota 23 punti, agganciando Acqui e Mirafiori in piena zona playoff.