casale_borgosesia
adv-111

CASALE FBC – BORGOSESIA 0-0

Casale Fbc (3-4-1-2): Fontana; Villanova, Todisco (43’ st Cintoi), Bettoni; Di Giovanni (37’ st Fabbri), Vecchierelli, Angelo Buglio (42’ pt Marinai), M’Hamsi; Coccolo; Pavesi, Cappai (43’ st Cardini). A disp.: Consol, Simone, Sadouk, Osellame, Mazzucco. All.: Francesco Buglio

CASALE MONFERRATO – Ritorno alla vittoria ancora rinviato per il Casale FBC. Deludente pareggio (0-0) al “Natal Palli” contro il pericolante Borgosesia dell’ex giocatore e ed ora allenatore Marco Didu e tre punti che mancano dallo scorso 13 gennaio, quando i “Neri” sconfissero in casa 2-0 il Milano City dell’ex Ezio Rossi. Da allora si sono succeduti l’entusiasmante pareggio in casa della capolista Lecco, tre sconfitte consecutive ed il pareggio di sette giorni fa a Genova sul “non-campo” del Ligorna, che sembrava rappresentare il rilancio in casa nerostellata dal punto di vista del gioco e delle motivazioni. Non è andata così.

adv-288

Ecco dunque il nuovo di nulla di fatto odierno giunto contro una squadra scesa volutamente in campo per non perdere e tentare di risollevarsi dalle paludi dei play out. Dunque tre soli punti ottenuti nelle ultime sei giornate. Troppo poco se si vuol blindare il discorso play off (riservato dalla seconda alla quinta classificata), ovvero gli spareggi di fine stagione utili a stilare una classifica di merito in caso di eventuali ripescaggi. A nove giornate dal termine della stagione regolare, il Casale si trova ora al quarto posto a quota 41 in compagnia del Ligorna, ma è tallonato ad una sola lunghezza dall’Inveruno.

Sarebbe dunque un peccato vanificare quanto di bello si è visto fino al big match contro l’imprendibile capolista. Sembra che il campionato sia terminato proprio a Lecco. E’ come se la squadra di mister Francesco Buglio si sia smarrita, abbia perso lo smalto dei giorni migliori (i fantastici 17 risultati utili consecutivi), sia stata staccata la spina e di colpo fosse calato il buio, senza più rivedere la luce alla fine del tunnel di un periodo opaco e sottotono.

La cronaca. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 8 gradi e terreno in discrete condizioni. Presenti sugli spalti circa 300 spettatori, una decina (la metà baldanzosamente a torso nudo, ma solo nel primo tempo) provenienti da Borgosesia. Cambia la collocazione dei componenti delle panchine. Da questa partita, per disposizione scaramantica di mister Buglio, allenatore, riserve e staff nerostellati si accomodano sulla panchina alla destra per chi osserva dalla tribuna centrale. Dirige l’incontro il signor Julio Milan Silvera di Valdarno, 28enne di origini cubane e primo arbitro di colore al “Palli”. A parte l’infortunato Brugni, il tecnico casalese dispone dell’intera rosa e schiera un inedito modulo 3-4-1-2, con capitan Todisco centrale difensivo, Di Giovanni esterno alto di destra, Angelo Buglio titolare dal primo minuto e Coccolo
collocato alle spalle della coppia offensiva Pavesi-Cappai. In panchina Cintoi, Simone e Marinai.

adv-4

Primo tempo che scivola via senza quasi emozioni. Al 13’ combinazione Cappai-Pavesi con diagonale rasoterra dal limite a fil di palo. Al 18′ fuga di Pavesi e protesta per un presunto rigore non ravvisato. Al 28’ tiro di M’Hamsi deviato dalla difesa valsesiana e corner non concesso. Borgosesia guardingo e mai pericoloso con il portiere Fontana a fare da spettatore. Infortunio allo sfortunato Angelo Buglio (42’), sostituito da Marinai.

Nella ripresa, si deve attendere il 21’ per un’azione degna di nota. Da M’Hamsi a Vecchierelli, tentativo respinto dalla difesa ospite, nuova conclusione di Marinai che termina a fondocampo. Al 25’ Il Borgosesia rimane in dieci per l’espulsione (somma di ammonizioni) di Bernardi. Il Casale prova a sfruttare la superiorità numerica. Angolo di Marinai (28’) e colpo di testa centrale di Tpdisco bloccato a terra da Del Frate. Il Casale insiste. Un rasoterra di Cappai (35’) viene deviato di pugni da Del Frate in anticipo su Todisco. Un minuto dopo anche il Casale rimane in dieci per l’espulsione diretta di Vecchierelli, reo di aver colpito Casella da tergo con un inutile e brutto intervento sulla trequarti offensiva. Al 40’ il Casale crea finalmente la più ghiotta occasione da rete, ma Cappai la spreca clamorosamente calciando a lato da ottima posizione. In pieno recupero (48’) ultima emozione: nuovo angolo di Marinai e colpo di testa di Villanova che rimbalza sul terreno e palla fuori bersaglio.

Domenica prossima nuova partita casalinga. Il Casale tenterà di ritornare alla vittoria ospitando la Lavagnese.