casale_cappai
adv-178

CASALE FBC – LAVAGNESE 1-1

Reti: st 27’ Cappai ( C) su rig, 31’ Tos (L)

Casale Fbc (4-3-3): Fontana; Fabbri, Villanova, Bettoni, M’Hamsi; Todisco, Sadouk (13’ st Brugni), Simone (13’ st Cardini); Coccolo, Pavesi (46’ st Cintoi), Cappai. A disp.: Consol, Bettonte, Tornari, Osellame, Giarola, Mazzucco. All.: Francesco Buglio

CASALE MONFERRATO – Anche il secondo turno casalingo consecutivo non regala al Casale Fbc la gioia di riassaporare la vittoria che manca ormai dallo scorso 13 gennaio, oltre un mese e mezzo di astinenza dai tre punti. Contro la Lavagnese la sfida del “Natal Palli” termina 1-1 (come all’andata), risultato giusto con reti decise nel giro di quattro minuti a cavallo della mezzora della ripresa. La nona di ritorno del girone A della serie D emette un verdetto poco lusinghiero per i “Neri”. Se il campionato fosse finito oggi il Casale sarebbe fuori dai play off (i platonici spareggi di fine stagione riservate per le squadre classificate dalla seconda alla quinta posizione) al termine della stagione regolare e validi per stilare una classifica di merito in caso di eventuali ripescaggi. Con soli quattro punti (frutto di altrettanti pareggi) raccolti nelle ultime sette giornate, la squadra di mister Francesco Buglio, in netta fase calante e ora a 42 punti, occupa il sesto posto in classifica, distanziata due punti dal Ligorna e superata di una lunghezza anche dall’Inveruno, squadra particolarmente in salute in questo scorcio di torneo. Anche contro i bianconeri (in campo in tenuta rossa) liguri del Tigullio, Todisco e compagni hanno confezionato poche occasioni da rete e, dopo essere passati in vantaggio con Cappai (dodicesima rete stagionale) su un discusso calcio di rigore, sono stati prontamente raggiunti sul pari in seguito ad una indecisione difensiva.

La cronaca. Giornata quasi primaverile, cielo quasi sereno e temperatura di circa 18 gradi con terreno in discrete condizione. Minimo stagionale di presenze al “Palli” con soli 300 spettatori sugli spalti. Casale falcidiato dalle assenze: fuori gli squalificati Vecchierelli, Di Battista e Marinai, oltre all’infortunato Angelo Buglio. Forfait in casa Lavagnese del quotato centrocampista offensivo Bonaventura, squalificato. I nerostellati si schierano con il modulo 4-3-3, con Fabbri esterno difensivo di destra, Saddouk a centrocampo e tridente offensivo Coccolo-Pavesi-Cappai. Poche le occasione degne di nota nel primo tempo. Al 14’ spizzata di testa di Cappai per Pavesi con conclusione respinta in angolo dal portiere Caruso. Dall’altra parte (27’) il numero uno casalese Fontana anticipa in uscita il lanciato Saccà. Casale più propositivo rispetto ad altre gare, con la Lavagnese di mister Tabbiani mobile ed intraprendente ma mai pericolosa. Il finale di tempo vede due opportunità per i padroni di casa. Al 41’ tirocross di Villanova da fondocampo bloccato da Caruso. Un minuto dopo, su un lancio dalle retrovie, stop di petto ed assist di Cappai per Pavesi con tiro dal limite di poco alto sulla traversa.

Dopo 12 minuti della ripresa Fontana è attento nel respingere di pugni un calcio d’angolo teso battuto da Saccà. Mister Buglio inserisce Cardini per Simone ed il gioco del Casale acquista maggiore vivacità. Azione di M’Hamsi (15’) sulla sinistra per Coccolo, assist da fondocampo per Cardini con tiro centrale a botta sicura respinto da Caruso. Insistono i nerostellati. Discesca e cross di Fabbri (23’), spizzata di Pavesi per Coccolo che conclude in modo scomposto e palla fuori. Al 27’ il Casale passa in vantaggio. Azione corale e tocco in area per Pavesi che colpisce ma non inquadra lo specchio della porta. A prima vista azione regolare. Su segnalazione dell’assistente il direttore di gara, dopo un lungo tergiversare, assegna il calcio di rigore (apparso inizialmente dubbio e non vistoso) per un intervento giudicato falloso (come documentano le immagini televisive) di Casagrande sullo stesso Pavesi. Tra le reiterate proteste di tutta la Lavagnese, Cappai rimane lucido dal dischetto, segna il rigore (sale così a quota 12 tra i marcatori) con il Casale dunque avanti 1-0. Le proteste dei liguri non finiscono e il viceallenatore degli ospiti viene espulso dall’arbitro. Passano quattro minuti e la Lavagnese trova il gol del pareggio. Calcio di punizione dalla trequarti, mischia e sulla prima respinta tiro di Tos che colpisce al volo e insacca: 1-1. Gli ultimi minuti di gara vedono il Casale tutto proteso in avanti alla ricerca del gol vittoria, ma la porta di Caruso non corre più pericoli.

Domenica prossima il campionato di Serie D osserverà un turno di riposo per l’ormai consueta partecipazione della Rappresentativa di categoria al torneo internazionale di Viareggio. Si riprenderà domenica 17 marzo con la trasferta lombarda sul terreno della Folgore Caratese.