pallone_lega_pro
adv-374

ALESSANDRIA – Cambiano le regole dei playout nella Serie C. Il Consiglio Federale ha stabilito che nel girone A e nel girone C della Lega Pro si disputerà un playout tra l’ultima e la penultima in classifica. La perdente retrocederà mentre la vincente affronterà un altro turno, contro la vincente dello stesso incontro del girone C. Anche la perdente di questo incontro ripartirà dai dilettanti.

Non è quindi prevista una retrocessione diretta, a meno che non ci siano più di otto punti di distacco.

In totale il numero di squadre retrocesse in tutti e tre i gironi scenderà da 9 a 5. 

Sono state inoltre approvate delle modifiche al regolamento in materia di partecipazioni societarie a livello professionistico. Nascerà una sorta di “Black list“, che impedisce di acquistare una società a quei soggetti che negli ultimi cinque anni abbiano ricoperto il ruolo di socio, amministratore o dirigente con poteri di rappresentanza in ambito federale in società destinatarie di provvedimenti di esclusione dal campionato o di revoca dell’affiliazione dalla FIGC.

“È un richiamo al senso di responsabilità di tutti gli imprenditori che vogliono entrare nel mondo del calcio”, ha spiegato il presidente della Figc Gabriele Gravina.