alessandria_arezzo
adv-915

ALESSANDRIA-AREZZO 2-3

Marcatori: Sbampato, Brunori, Serrotti, Brunori, Akammadu.

ALESSANDRIA – Nona sconfitta stagionale per i grigi, battuti 3-2 al Moccagatta da un Arezzo spietato e letale. Sei giorni dopo il successo contro la Pro Vercelli si complica il sogno playoff dell’Orso, ora distante sette punti dalla decima posizione. Contro i toscani i ragazzi di mister Colombo hanno comunque dimostrato grande orgoglio. Sotto di due reti per quasi tutta la ripresa, la squadra non ha mai mollato e, sospinta da un encomiabile tifo del Moccagatta, ha accorciato le distanze nel finale dimostrando di aver creduto fino alla fine a un pareggio che, tutto sommato, sarebbe forse stato il risultato più giusto.

adv-547

Partono benissimo i grigi che approcciano il match nel modo migliore. La squadra di Colombo è volitiva e con un colpo di testa di De Luca alto da pochi passi mette subito i brividi alla difesa toscana. La supremazia territoriale si concretizza all’8^ col colpo di testa vincente di Sbampato sulla punizione di Bellazzini. Nel momento migliore dei grigi, però, l’Arezzo è letale nel tramutare in oro una palla persa a centrocampo. Al 16^ Cutolo serve Brunori che, dal centro sinistra, rientra sul destro e disegna una parabola perfetta che si insacca sotto il sette, lasciando ammutolito Cucchietti. L’Alessandria non ci sta e con un sinistro da fuori di Bellazzini al 34^ impegna severamente Pelagotti. L’Arezzo rischia di restare in dieci per un fallo di Buglio, già ammonito, non sanzionato però dal direttore di gara. Sul finire di primo tempo arriva il sorpasso aretino: lo firma Serrotti con un gran destro al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa gli ospiti calano il tris con Brunori, di gran lunga il migliore in campo, ancora innescato da Cutolo: il numero 9 si incunea tra Sbampato e Gazzi e fulmina Cucchietti con un pallonetto beffardo. L’Alessandria però non demorde e con Santini prova a riaprire la gara: il destro a incrociare del numero 7 è fuori di poco. Il pubblico del Moccagatta capisce che è il momento di sostenere ancora di più gli orsi e continua a incoraggiare la squadra di Colombo che, con De Luca e Badan, impegna ancora Pelagotti.

I grigi insistono e, all’84^, Rocco non inquadra la porta con un diagonale destro. Lo sforzo dei mandrogni viene premiato al 90^ con la rete del 2-3 tutta frutto dei cambi di mister Colombo: Gerace allarga per Sartore che pesca Akammadu in area. Il colpo di testa dell’ex Cesena è vincente ma, purtroppo, il successivo forcing finale sarà inutile.

adv-534

L’Arezzo torna al successo dopo cinque gare di astinenza, l’Alessandria si lecca le ferite.

Le parole a fine gara di mister Alberto Colombo