scirea

ACQUI TERME – Il giorno di “Gai”. Questo lunedì 2 settembre tantissimi personaggi del calcio e tutta la città di Acqui renderanno omaggio a Gaetano Scirea, il campione della Juventus e della Nazionale, a 30 anni dalla sua tragica scomparsa. La città termale ospiterà questo lunedì la prima edizione del Memorial Scirea, organizzata dall’associazione Stand By Me Acqui Onlus con il supporto del Comune di Acqui Terme e del Comune di Morsasco. Ospite d’onore anche il presidente nazionale della Figc, Gabriele Gravina. 

Si comincia alle 10 da Morsasco, paese d’origine della moglie di Scirea, Mariella, e residenza del campione, con la visita alla tomba di famiglia nel cimitero della città. Alle 11 è in programma la celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo Apostolo.

Alle 12 si inaugurerà la mostra fotografica temporanea dedicata alla gloriosa maglietta della Juventus allestita al Castello di Morsasco, con il supporto organizzativo del Comune di Morsasco. L’inaugurazione sarà seguita con vini tipici morsaschesi.

adv-117

Nel pomeriggio ci si sposterà alle 17 alla Biblioteca civica “La Fabbrica dei Libri” ad Acqui Terme con una visita alla mostra fotografica di Salvatore Giglio. In esposizione una cinquantina di istantanee di Gaetano Scirea. Volti, mani, particolari dai quali emerge forte la personalità del fuoriclasse, costituita da una profonda etica sportiva che non ha mai perso la sua dimensione umana e umile.

La giornata proseguirà, alle 19, al Centro Congressi di Acqui Terme, nel quale si terrà l’atteso Memorial Scirea, un convegno in stile talk-show curato e condotto dai giornalisti sportivi Filippo Grassia e Darwin Pastorin. L’evento si aprirà con il documentario #SkyBuffaRacconta Gaetano Scirea, prodotto da Sky Sport, dedicato alla storia di Gaetano Scirea. Le imprese, le gioie, le sfide e le vittorie prenderanno vita grazie ai luoghi in cui il calciatore ha vissuto, alle testimonianze dei familiari e ai ricordi dei compagni di squadra, arricchiti dalle immagini di repertorio. Dopo la visione del documentario, sul palco saliranno numerosi ospiti d’onore appartenenti al mondo dello sport e del giornalismo sportivo, tra cui: Gabriele Gravina, presidente della Figc, Mariella Scirea, moglie di Gaetano Scirea; Riccardo Scirea, allenatore e figlio del campione, Domenico Marocchino, ex calciatore della Juventus in ruolo di ala, Roberto Bettega, ex attaccante della Juventus, Giuseppe Furino, ex mediano della Juventus, Luigi De Agostini, ex difensore della Juventus e Marco Bernardini, giornalista sportivo.

Collegato al convegno sarà il Premio Scirea, organizzato dall’associazione Stand By Me Acqui Onlus. Il premio consisterà in un’opera unica e originale prodotta dallo scultore acquese Pietro Racchi, ammirato dal critico d’arte Vittorio Sgarbi per la sua “intuizione artistica”, e verrà conferito per meriti in campo nel giornalismo sportivo a Marco Bernardini per trent’anni inviato speciale di “Tuttosport”, prima del passaggio a RCS, e autore televisivo per Sky e La7; per meriti nell’attività sportiva a Domenico Marocchino, ex calciatore della Juventus fra il 1979 al 1983 e vincitore, insieme a Gaetano Scirea, di due scudetti e una Coppa Italia; e alla giovane promessa dello sport Brian Hysa, nato ad Acqui Terme, leva 2004, da anni nel Genoa CFC. L’evento si concluderà alle 21.

adv-293

In questa occasione l’autore e compositore Giuseppe Fulcheri presenterà in anteprima il brano “Mi chiamo Gaetano” (Incipit Records/Egea). La canzone sarà disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download da martedì 3 settembre.