alessandria_renate
adv-616

ALESSANDRIA-RENATE 1-0

Marcatore: Arrighini

ALESSANDRIA – Bella e, questa volta, anche vincente. Contro il Renate l’Alessandria centra la prima vittoria stagionale e lo fa davanti al proprio pubblico. Tre punti meritati, figli di un primo tempo quasi a senso unico e una ripresa più equilibrata: i brianzoli hanno provato a raddrizzare la sfida ma i ragazzi di Scazzola hanno risposto colpo su colpo.

adv-697

Primo tempo giocato quasi a una porta sola dai grigi, bravi a inaridire le fonti di gioco del Renate e impensierire più di una volta il portiere nerazzurro Satalini, chiamato agli straordinari. Già apprezzabile l’intesa tra i componenti del reparto offensivo dei grigi, Eusepi, Arrighini e Chiarello, per la prima volta insieme dall’inizio. Molto propositivo, sulla destra, il giovane Cambiaso, autore di molte scorribande sulla sua fascia. Il primo squillo arriva al 27^ con un bel dialogo tra Eusepi, Arrighini e Chiarello, culminato col tiro in corsa del numero 4 quasi dal dischetto del rigore, un destro radente ma troppo centrale. Un minuto dopo l’incornata di Cosenza costringe l’estremo difensore a una bella parata alla sua destra. Intorno al 32^ Eusepi si libera bene in area, dopo l’assist di Arrighini, ma di sinistro non angola troppo la traiettoria e Satalino respinge ancora. Solo nell’ultima parte di frazione il Renata rialza la testa e si affaccia dalle parti di Valentini, senza però creare troppi grattacapi alla retroguardia mandrogna. Poco prima del duplice fischio ci prova anche Cambiaso che si libera bene in area ma poi non inquadra lo specchio della porta con un sinistro a giro troppo alto.

Nella ripresa Celia si incunea bene in area sulla sinistra, complice anche la sponda di Eusepi, e impegna ancora Satalino con un sinistro sul primo palo. Il gol è nell’aria e al 53^ si materializza: ci pensa Arrighini incornando di testa l’ennesimo bel cross dalla destra di Cambiaso. Il Moccagatta esplode di gioia. Al 70^ Sulijc imbecca bene Cambiaso che rientra sul sinistro ma, in piena area di rigore, spara troppo alto. Al 75^ brividi per il Moccagatta: la punizione di Kabashi scende improvvisamente e sfiora l’incrocio dei pali. Poco prima nel Renate era entrato Damonte e al 77^ proprio l’ex grigio non punisce i grigi. Maritato vola sulla destra in contropiede e serve proprio Damonte ma Valentini sfoggia un vero e proprio miracolo sottomisura, la palla torna al numero 21 che appoggia di testa e questa volta è Sciacca a respingere proprio sulla linea di porta. All’85^ risponde l’Alessandria con una botta da lontano di Castellano, Satalino respinge la botta dell’ex Ascoli. Gli ultimi minuti si giocano sotto la pioggia: i grigi si chiudono bene e non corrono particolari rischi.

Il Moccagatta può fare festa.

adv-294

Le parole in sala stampa di mister Cristiano Scazzola