arrighini
adv-442

ALESSANDRIA – Da quando ha esordito in maglia grigia, due settimane fa col Gozzano, si è subito gettato nella mischia alla ricerca del gol. Nella prima giornata le sue speranze avevano sbattuto sul palo mentre a Carrara la mira non era stata perfetta. Col Renate, invece, Andrea Arrighini ha finalmente timbrato il suo primo centro con la sua nuova squadra, una incornata che è valsa i tre punti.

Oggi era fondamentale vincere dopo le buone prestazioni con Gozzano e Carrarese” ha detto Arrighini alla fine della partita “per me è una doppia felicità visto che ho segnato, lo cercavo dalla prima giornata. Lo dedico alla mia compagna che mi sostiene sempre e mi infonde tanta forza, non è semplice cambiare città ogni anno. Sto trovando la condizione allenandomi e giocando, il tempo aiuterà visto che a Carrara abbiamo sofferto il calcio. Non sono ancora al 100% ma ci sono vicino, sono molto contento”.

“L’intesa con Eusepi? Umberto è un attaccante importante, che fa salire la squadra e offre molti punti di riferimento. Ci troviamo molto bene e questa intesa, col lavoro, può solo migliorare. Alla fine il Renate aveva un attaccante in più e hanno tentato lanci lunghi dentro l’area. Sapevamo di dover soffrire ma potevano non abbassarci troppo e, anche se eravamo stanchi, non concedere loro troppo campo e andarli a prendere più alti”. 

adv-383