casale_bra

CASALE FBC – BRA 1-0

Reti: pt 1’ Angelo Buglio (C) su rigore

Casale Fbc (4-3-3): Rovei; Bianco, Pinto, Todisco, Fabbri; Mullici (23’ st Vecchierelli), Angelo Buglio, Di Lernia (44’ st Brugni), Miello (38’ st Provera), Mair, Coccolo (27’ st Lamesta). A disp: Tarlev, Graziano, Bytyci, Misbah, Lanza. All.: Francesco Buglio

adv-327

CASALE MONFERRATO – Vincere in 11, missione compiuta. Al quarto tentativo il Casale FBC conquista la prima vittoria stagionale (1-0 contro il fanalino di coda Bra, alla quarta sconfitta consecutiva) nel campionato di Serie D, concludendo la partita in undici giocatori, combinazione finora mai ottenuta nelle precedenti tre giornate. Incontro deciso dopo soli sessanta secondi di gioco grazie al calcio di rigore (fallo di mano di Ghidinelli su tiro del lanciato Coccolo) trasformato da capitan Angelo Buglio. Vittoria meritata ed importante iniezione di fiducia per la squadra di mister Francesco Buglio. Dopo aver sbloccato il risultato i “Neri” hanno tenuto bene il campo producendo almeno un paio di occasioni pericolose nel primo tempo al cospetto di un Bra mai pericoloso. Nella prima parte della ripresa si è notato un calo tecnico ed atletico dei padroni di casa, nonostante la superiorità numerica giunta dopo solo 11 minuti (espulso il braidese Petracca), che ha costretto i nerostellati a stringere i denti al cospetto di un Bra alla confusionaria ricerca del pari e resosi pericoloso in una sola occasione. Finale favorevole ai nerostellati che nei minuti conclusivi hanno sfiorato il raddoppio.

La cronaca. Casale falcidiato dalle assenze. Stangata nerostellata. Dopo le tre espulsioni di Vado Ligure tre giornate di squalifica a testa a Cintoi, Villanova e Poesio. Fuori anche gli infortunati Cappai, Scatolini e Petrillo. In campo dal primo minuto il nuovo attaccante Mair, con in mediana Millici e Di Lernia, al debutto stagionale. Pomeriggio con cielo coperto, temperatura di 18 gradi e piovigginoso nella seconda parte del primo tempo, con circa trecento spettatori sugli spalti del “Natal Palli”. Pronti via e Casale in vantaggio al primo affondo. Azione corale avviata sulla destra da Millici per Bianco, discesa e cross in area per Coccolo con tiro ravvicinato respinto con la mano da Ghidinelli. Il direttore di gara, ben posizionato, assegna il calcio di rigore, realizzato con freddezza da capitan Angelo Buglio che spiazza Bonofiglio: 1-0. I nerostellati appaiono trasformati ed insistono, con Bianco, Coccolo e capitan Buglio protagonisti e alla fine migliori in campo. Proprio Coccolo (12’), dopo una bella discesa, conclude con tiro bloccato a terra da Bonofiglio. Casale pericoloso nuovamente pericoloso al 21’. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Buglio centra in area, spizzata di Coccolo per il particolarmente mobile Mair che colpisce di tacco e palla fuori. Tentativo anche per Di Lernia un minuto dopo con conclusione alta. Dall’altra parte il portiere casalese Rovei assiste da spettatore, il Bra infatti non crea alcun pericolo.

Nella ripresa, gli ospiti si ritrovano in inferiorità numerica all’11’ per l’espulsione di Petracca, reo di aver commesso gioco violento ai danni di Fabbri, vittima di un’entrata proibita al capo. Mister Fabrizio Daidola, nonostante l’inferiorità numerica, effettua tutti i cambi a disposizione nel tentativo di raddrizzare l’incontro, in particolare con l’inserimento di Sarr, D’Antoni e dell’ex di turno Capellupo. Mentre il Casale protesta al 15’ per un intervento falloso su Pinto non sanzionato, il Bra, sfrutta metri importanti e costruisce al 22’ l’unica palla gol della partita. Sugli sviluppi di un corner, Brancato colpisce di testa con l’attento Rovei bravo a distendersi e a bloccare il pallone indirizzato nell’angolino basso del primo palo. Scampato il pericolo, il Casale cerca il secondo gol in almeno tre circostanze. Combinazione a fondocampo (27’) Mair-Miello con tiro bloccato da Bonofiglio. Un minuto dopo tentativo di Mair dal limite con palla fuori bersaglio. Infine il neoentrato Lamesta (35’) ben imbeccato da capitan Buglio, conclude con deviazione dell’ex Capellupo che sfiora la clamorosa autorete e palla in calcio d’angolo. Dopo sei minuti di recupero la tifoseria nerostellata può festeggiare la tanto attesa prima vittoria stagionale.

adv-745

Il Casale è ora atteso da due impegni fuori casa a distanza ravvicinata. Mercoledì 25 settembre trasferta a Seregno (capolista a punteggio pieno del girone B) per i trentaduesimi di finale di Coppa Italia di Serie D. Partita in gara unica (utilizzabili gli squalificati in campionato, calci di rigore in caso di parità al 90’), a cui farà seguito domenica 29 settembre l’incontro valido per la quinta giornata di campionato sul terreno del Borgosesia.