PROVINCIA DI ALESSANDRIA – La nuova capolista del girone B dell’Eccellenza ha le maglie bianconere: è l’Hsl Derthona. I leoni di mister Pellegrini hanno dato vita a una prestazione formidabile davanti al proprio pubblico, battendo 2-1 in rimonta la Pro Dronero, nello scontro al vertice, nonostante l’inferiorità numerica. 

In avvio, sono gli ospiti a gelare il Coppi con la firma di una vecchia conoscenza del calcio alessandrino, Atomei. I leoni, però, non si perdono d’animo, ed al 12′ della ripresa trovano il pareggio con bomber Russo, su assist servito da Rizzo. A quel punto, i leoni spingono a man forte, specialmente sfruttando l’imprevedibilità nel dribbling del neo-entrato Calogero. Al 30′, però, Calogero, in fase di tiro, calcia mancando il pallone e colpendo un avversario; tra le proteste dei leoni, per il direttore di gara è rosso diretto. I bianconeri non sentono nelle gambe l’inferiorità numerica, ed all’85’ passano in vantaggio dagli undici metri: Soumah trasforma un penalty spiazzando il portiere. L’HSL vola ancora, portando a casa l’ennesima vittoria da neopromossa.

Vince in rimonta anche il Castellazzo. 2 a 1 il risultato finale, al Censin Bosia di Asti. I biancoverdi, dapprima in svantaggio, strappano tre punti in trasferta importantissimi in chiave campionato. Per l’Asti Lewandoski sblocca il match con un calcio di punizione, trasformato in maniera perfetta. Nulla può Rosti, ma la doccia fredda non scoraggia il Castellazzo: con la grinta giusta, da vera mina vagante, la squadra di Adamo si risolleva nella ripresa. Con più trame offensive, i biancoverdi assediano più volte l’area dell’Asti, forzando la retroguardia dell’Alfieri ad un fortuito autogol che pareggia i conti. Nel recupero, al 93′, Piana mette in rete il pallone del 2 a 1.

adv-836

Intervista al mister del Castellazzo Roberto Adamo