PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Nell’undicesima giornata del campionato di Eccellenza, l’HSL Derthona si aggiudica il derby contro il Castellazzo. I leoni, sotto di un uomo nella ripresa, vista l’espulsione di Calogero, conquistano i tre punti grazie a una giocata preziosa di Mazzocca.

Il campo pesante rende tiratissimo il match sin dal primo minuto. Nella fattispecie, biancoverdi e leoni si equivalgono nel primo tempo, dal momento che i reparti difensivi contengono al meglio le incursioni dei tandem d’attacco. Calogero entra alla mezz’ora al posto di Mazzaro, sostituito dopo un piccolo problema fisico. Per il Castellazzo, solo un’iniziativa di Camussi dona qualche spauracchio ai leoni; i quali rispondono con il centravanti Spoto, senza però trovare fortuna. Le squadre cambiano decisamente passo nella ripresa, perché al quarto minuto Calogero viene espulso dal direttore di gara. Il Castellazzo, tuttavia, non riesce a sfruttare il fattore dell’uomo in più; i leoni, a loro volta, danno dimostrazione concreta di una massima non scritta risaputa, secondo cui – a volte – si gioca meglio in dieci. Chi spezza ogni equilibrio è Mazzocca, che si dilegua in area di rigore dribblando il proprio marcatore: il diagonale di sinistro, ad incrociare, non lascia scampo a Rosti. E’ il minuto 25′: l’HSL Derthona amministra da lì in poi, non bastano per il Castellazzo gli ingressi di Ecker e Oberti che, nei minuti di recupero, coglie il palo.

Il Derthona si conferma capolista a quota 27 punti, mantenendo immutati i tre punti di distacco dal Saluzzo (vincente per 3 a 0 sul Benarzole). Per i leoni, altro impegno tra le mura amiche in scena domenica prossima, contro l’Olmo. Il Castellazzo resta, invece, quarto in classifica con 18 punti, in piena zona playoff; la prossima sfida, in casa della Giovanile Centallo, costituirà un banco di prova importante per i biancoverdi.

adv-10

Intervista al mister del Castellazzo Roberto Adamo