adv-135

MONZA-ALESSANDRIA 2-0

Marcatori: Rigoni, Armellino

MONZA – Punizione troppo severa per l’Alessandria, che contro il Monza perde 2-0 al termine di una gara in cui i Grigi hanno messo in notevole difficoltà la capolista. Le migliori occasioni per la squadra di Scazzola si registrano nel primo tempo, con due clamorose traverse colpite da Dossena e Cambiaso e altrettante parate decisive di Lamanna. Nel secondo tempo i padroni di casa colpiscono con Rigoni di testa e Armellino, condannando l’Alessandria a una sconfitta immeritata.

adv-181

Al “Brianteo” mister Cristiano Scazzola opta per il collaudato 3-5-2 con Valentini in porta; Dossena, Cosenza e Sciacca in difesa; Castellano, Suljic e Chiarello a centrocampo affiancati da Cambiaso sulla destra e Celia sulla sinistra. Tandem d’attacco composto da Arrighini ed Eusepi.

Su un campo reso molto pesante e quindi insidioso dalle abbondanti piogge sono i grigi ad avere le occasioni più ghiotte del primo tempo. Dopo alcuni interventi non particolarmente impegnativi di Valentini, al 21′ ci prova anche l’Alessandria: Cambiaso recupera palla e serve Suljic. Il cross del centrocampista grigio trova Arrighini sul primo palo, che calcia al volo di poco fuori. Da quel momento i Grigi prendono coraggio e al 25′, sugli sviluppi di un corner conquistato da un ottimo Cambiaso, Dossena svetta più in alto di tutti e colpisce la traversa. Quattro minuti dopo Cambiaso si mette in proprio e lascia partire un missile che si infrange, nuovamente, sulla traversa. Sul finale di frazione sono provvidenziali le parate dell’estremo difensore del Monza, Lamanna, sulle precise conclusioni di Suljic e del solito Cambiaso.

In avvio di ripresa mister Scazzola sostituisce Celia con Cleur e al 56′ è un contropiede lanciato ancora una volta da Cambiaso a portare Arrighini al tiro, che però sfila di poco a lato. I padroni di casa non stanno a guardare e al 60′ serve un provvidenziale intervento in scivolata di Cosenza a deviare la conclusione di Gliozzi. E’ l’ultima occasione per l’attaccante del Monza, sostituito insieme a Marchi da Finotto e Brighenti. Al 70′ però i padroni di casa passano in vantaggio con Rigoni, che su calcio d’angolo salta più in alto di tutti e batte Valentini con un colpo di testa. Ottenuto il vantaggio il Monza si copre con gli ingressi di Marconi e Galli, mentre mister Scazzola aumenta il potenziale offensivo inserendo Sartore al posto di Chiarello. L’Alessandria prova a trovare il gol del pari, ma a segnare è di nuovo il Monza: il neo entrato Brighenti vince il duello con Cosenza e serve Armellino, che da ottima posizione non sbaglia e sigla il 2-0. Nel finale la sfortuna si accanisce ancora una volta sui grigi, con il tiro di Sartore deviato sulla linea da Bellusci con Lamanna battuto.

adv-676