castellazzo
adv-169

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Nella dodicesima giornata del campionato di Eccellenza, la capolista HSL Derthona inciampa per la prima volta in stagione allo stadio “Coppi”, battuta per 2 a 1 dall’Olmo. I leoni cedono il passo ad un Olmo fortunato e cinico, capace di passare due volte avanti e beffare l’HSL Derthona nella ripresa. I cuneesi aprono le marcature al 25′ con Angeli: la sua conclusione, viziata da due deviazioni nella mischia, non lascia scampo a Teti. La reazione dei leoni è immediata, perché Spoto, al minuto 8 della ripresa, vola in rovesciata sul cross di Soumah e batte Campana.

Nei minuti finali l’Olmo si vede assegnare ben due calci di rigore. Sul primo, al 34′, è fenomenale Teti nel neutralizzare il penalty battuto da Dalmasso; l’attaccante cuneese, però, torna sul dischetto al 41′, stavolta spiazzando l’estremo difensore dell’HSL Derthona. I leoni mantengono ancora la testa della classifica, complice il rinvio per impraticabilità del campo del match tra Corneliano e Saluzzo; l’HSL dovrà tornare al successo domenica prossima, quando i bianconeri incroceranno la Cbs, ultima in classifica.

Sorride, invece, il Castellazzo, capace di imporsi 2 a 1 in casa della Giovanile Centallo. Su un campo reso difficile dal meteo delle ultime ore, oltre che dal valore tecnico degli avversari, il Castellazzo sceglie il tandem Di Santo – Simone – Ecker nell’undici iniziale di un match in cui i biancoverdi hanno tutto da perdere. Nel primo tempo, piuttosto contratto, i padroni di casa non si fanno mai pericolosamente dalle parti di Rosti, mentre per gli ospiti l’unica occasione da tabellino la crea Cirio alla mezz’ora, con una conclusione d’un soffio a lato.

adv-427

Nella ripresa, i biancoverdi rompono ogni indugio al 7′: El Berd, servito da Simone, trafigge Baudena con un destro ben piazzato. Poco dopo, il Castellazzo cala il raddoppio con l’ennesima rete di Simone; per lui, gol e assist. Gli ospiti accorciano con Aloia su calcio di rigore, ma non basta per scardinare la difesa biancoverde.

La squadra di mister Adamo stringe i denti nel finale, complice anche l’espulsione di El Berd. Si accorcia, risultati alla mano, la classifica del girone B; il Castellazzo ora è quarto assieme al Canelli con 21 punti, e ripartirà domenica prossima – in casa, contro la Pro Dronero – per ribadire sul campo le proprie ambizioni.

Intervista al mister del Castellazzo Roberto Adamo

adv-72